News

Lazio, poker servito al Genoa

Guglielmo Guidi

La Lazio si scrolla di dosso Milano e torna al successo, nettissimo, travolgendo il Genoa all’Olimpico. La squadra di Inzaghi domina fin dalle prime battute e dopo una manciata di minuti trova il gol del vantaggio. Immobile riceve in area di rigore, si gira e serve Milinkovic-Savic e calcia subito col sinitro. Palla a giro che non lascia scampo a Radu. Dopo il vantaggio bianconceleste il Genoa ha un paio di occasioni per pareggiare i conti. Prima con un colpo di testa di Romero, sul quale è strepitoso Strakosha, poi con un calcio di punizione di Radovanovic che non trova lo specchio della parta. Nei minuti finali del primo tempo arriva il raddoppio della Lazio firmato Radu. Luis Alberto serve in area il difensore, nessuno del Genoa lo ostacola e Radu lascia partire un micidiale tiro che si infila sotto la traversa.

Nel secondo tempo la Lazio, nonostante il doppio vantaggio, continua ad attaccare e trova la rete che di fatto chiude la gara. Filtrante di Milinkovic-Savic per Caicedo, entrato qualche minuto prima al posto di Correa: l’attaccante biancoceleste salta Radu ed appoggia il pallone in rete. Il Genoa prova a riaprire la gara con le giocate dei singoli, ma il Grifone sbatte su un muro chiamato Strakosha. Il portiere della Lazio, giù protagonista nel primo tempo, si ripete nella ripresa: due parate straordinarie, prima su Sanabria, poi su Criscito. Mancava solo il gol di Immobile per completare la festa biancoceleste. La rete arriva puntuale nei minuti finali: giocata pazzesca di Luiz Felipe che parte palla al piede dalla difesa, salta mezzo Genoa e manda Immobile in porta. L’attaccante della Lazio davanti a Radu non sbaglia e cala il poker. È l’ultima emozione della gara, la Lazio liquida la pratica Genoa con un netto 4-0. Pesantissimo per il Grifone con la panchina di Andreazzoli che vacilla pautrosamente.

 

error: Content is protected !!
P