News

Serie B. Il Brescia impegnata a Cosenza, il Palermo a Venezia

Maurizio Spreghini

Sarà il Carpi a guardare tutte le altre giocare questa ventottesima giornata della cadetteria. Il Brescia, impegnato a Cosenza, guarda ancora tutti dall’alto ma con due sole lunghezze di vantaggio sul Palermo, con i rosanero che faranno visita al Venezia del neo tecnico Serse Cosmi, subentrato a Walter Zenga ad inizio settimana. Il Pescara se la gioca invece con il Cittadella, per loro tre punti da recuperare se vogliono tornare a comandare, mentre subito dietro il Benevento andrà a Cremona e l’Hellas  Verona sarà impegnata al Curi con il Perugia. Sul fronte bassa classifica tegola sul  Livorno dopo il fermo imposto dal Tribunale Nazionale Antidoping per il portiere Mazzoni, trovato positivo a due sostanze, domenica ad Ascoli a difendere i pali amaranto sarà il secondo  Lukas Zima. La giornata darà anche la possibilità ai calciofili di assistere al derby pugliese tra Lecce e Foggia, con il Via Del Mare che sarà il teatro della sfida. Concludono la giornata i testa coda di appendice al campionato, lo Spezia ospiterà il Padova mentre la  Salernitana il Crotone.

Giornata quella che andrà in scena tra venerdì e lunedì sera che potrebbe rivoluzionare la classifica, almeno tra le prime posizioni. In  testa, dopo il capitombolo casalingo, il Brescia tenterà di rialzarsi sul difficile terreno di un Cosenza che, lasciate le sabbie mobili dei playout, è a soli tre punti dai playoff. Risultato non scontato. Tra le inseguitrici della capolista il compito sulla carta più agevole è quello del Benevento, impegnato in casa di una Cremonese a ridosso dalla zona rossa, mentre Pescara e Palermo saranno in scena su due campi difficilissimi. Se dovesse funzionare in laguna la cura Cosmi non sarà cosi agevole per il Palermo batterla, cosi   come non sarà semplice per il Pescara che si ritroverà di fronte quel Cittadella  che ha matato’a la capolista nell’ultima giornata. Risultati da tripla per siciliani e abruzzesi. Compito arduo anche per il Verona impegnato a Perugia, gli umbri, seppur incostanti nel loro cammino, lievitano a ridosso delle battistrada. Il derby in se per se non offre mai riferimenti certi, tra Lecce, impegnato per la serie maggiore, e il Foggia, costantemente in lotta per non incappare nei playout, può veramente accadere di tutto. Nei bassi fondi se si esclude il turno di riposo del Carpi, che potrebbe coincidere con un nulla di fatto in chiave di classifica, abbiamo compiti non agevoli per Livorno, Il Crotone e il fanalino di coda Padova. I toscani saranno di scena al Del Duca di Ascoli, a metà classifica ma capaci di esaltarsi tra le mura amiche, mentre i veneti faranno visita alla lanciatissima Spezia. Chiude la giornata la gara tra Salernitana e Crotone. Opposti gli umori visto che i primi stanno tentando da più settimane l’aggancio ai playoff, i secondi, provenienti dal mezzo passo falso di Padova, hanno un bisogno smisurato di punti per rialzarsi in  classifica.

error: Content is protected !!
P