News

Europa League, preliminari. L’Atalanta non sfonda, serve l’impresa a Copenaghen

Nel primo atto del quarto ed ultimo turno dei play off di Europa League, una propositiva e arrembante Atalanta domina ma non ottiene l’intera posta in palio. Al Mapei Stadium finisce a reti inviolate la sfida contro il Copenaghen. Per approdare ai gironi la squadra di Gasperini al ritorno dovrà aggiungere cinismo e lucidità soprattutto sotto l’aspetto delle realizzazioni. I danesi ottengono invece ciò che volevano. Pur non essendo mai pericolosi, hanno alla fine resistito alle avanzate atalantine. Gasperini punta nel suo 3-4-1-2 su un attacco tecnico e spregiudicato. Pasalic vince il ballottaggio sulla trequarti con Pessina mentre Barrow la spunta su Zapata e si va a posizionare accanto al Papu Gomez. I danesi propongono un tradizionale 4-4-2 nel quale spicca l’individualità dell’ex Ajax Fischer. Gli orobici partono subito forte. Aggressività e pressing asfissiante questi gli ingredienti applicati dalla squadra atalantina fin dalle prime battute. Una notevole mole di gioco prodotta dal centrocampo e dalle corsie esterne porta più volte l’Atalanta alla conclusione. E’ Barrow uno dei più propositivi. Il giovane attaccante gambiano riesce anche a deviare in rete il tiro di Gomez ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Per il resto il tandem Gomez-Barrow è impreciso e la gara non si sposta dallo 0 a 0. Nella ripresa Gasperini deve smuovere le acque e decide di inserire Zapata al posto di Pasalic. Il Copenaghen decide invece di compattarsi ancora di più accorciando le linee. Occasione per i padroni di casa: sulla cross di Zapata, Hateboer la mette dentro con Gomez che non arriva per un soffio. E’ ancora uno scatenato Papu a provarci. L’argentino dopo essere rientrato sul destro, sfodera una bellissima esecuzione a giro che anche in questo caso, termina fuori di pochissimo. E’ un vero e proprio dominio atalantino. Arriva il turno di Hateboer ma l’epilogo è sempre lo stesso, la sfera va fuori sfiorando il palo. Dentro Cornelius per Barrow, l’ex della partita impatta però sulla densa retroguardia avversaria. La fortuna non aiuta l’Atalanta: nel finale sulla botta di Gosens  è provvidenziale Joronen. L’appuntamento è fissato per giovedi prossimo. Gli uomini di Gasperini andranno nella tana del Copenaghen a giocarsi il tutto per tutto.

error: Content is protected !!
P