News

Cuore Lecce, rimonta due gol al Cagliari: a via del Mare è 2-2

Il Lecce non muore mai, rimonta due reti al Cagliari e coglie un prezioso pareggio al termine di una partita incredibile. Succede di tutto a Via del Mare con il Cagliari avanti di due reti grazie a Joao Pedro e Nainggolan, poi Lapadula accorcia su rigore dopo un mani di Cacciatore che si sostituisce al proprio portiere (espulso). Dopo il gol Lapadula e Olsen discutono in maniera accesa e guadagnano anzitempo la via degli spogliatoio e in pieno recupero, arriva il pari leccese con Calderoni: finisce 2-2. Partita godibilissima con il Lecce che prova a sorprendere il Cagliari che però esce fuori alla distanza. La Mantia la prende di mani in area, e Mariani, coadiuvato dal Var, decreta il rigore, che Joao Pedro trasforma. Cagliari avanti, ma il Lecce c’è e non molla, ma trova in Olsen un ostacolo insormontabile con l’ex Roma che salva prima su La Mantia poi su Lapadula. Nella ripresa la partita si accende con il Cagliari che prova l’affondo che trova con Radja Nainggolan che raccoglie una corta respinta di Tabanelli e infila Gabriel. Due a zero Cagliari, ma partita niente affatto finita perché il Lecce ha cuore e anima e la riapre grazie ad una “parata” di Cacciatore che si sostituisce a Olsen: rosso per il difensore e rigore che Lapadula trasforma per l’1-2. L’attaccante leccese e Olsen non se le mandano a dire con il portiere che colpisce  Lapadula e crolla a terra: per l’arbitro Mariani è rosso per entrambi. Finale all’arma bianca con il Lecce che prende d’assedio l’area cagliaritana e trova il meritato premio al primo di recupero con Calderoni, che regala un punto d’oro ai salentini. E tanta amarezza per il Cagliari che manca l’aggancio alla Lazio ma mantiene il quarto posto insieme alla Roma.

error: Content is protected !!
P