News

Testa a testa all’Olimpico: Roma per tornare in quota, Azzurri per spiccare il volo

Massimo Ciccognani

Ritorna il campionato e sono fuochi d’artificio. All’Olimpico, per la Roma, c’è il Napoli e la sfida s’accende perché quella azzurra è una autentica corazzata, è vero, ma con i giallorossi che non si sentono affatto inferiori. Da una parte Mertens-Callejon-Insigne, dall’altra Dzeko, Perotti, Florenzi. Di Francesco ci va cauto, rispetta il Napoli capolista a punteggio pieno dopo sette gare, ma è pronto a lanciare la sfida che per la sua Roma vale tantissimo: “Sarri sta facendo un lavoro eccellente, è un allenatore cresciuto molto, ha trasformato Mertens in un centravanti vero, per le sue qualità ma per la bravura dell’allenatore a renderlo punta. Non ti dà punti di riferimento. Attaccante più di movimento che da area di rigore. Noi abbiamo Dzeko che è un bomber d’area, anche se è molto bravo a muoversi tra le linee. Quella di domani è una partita molto importante, al di là del risultato. Può determinare o dare l’input a una delle due squadre per essere più convinte del percorso in campionato. Ma ne mancano tantissime a fine campionato. La prestazione è fondamentale, la squadra che farà al meglio la fase difensiva come squadra farà risultato. Questo deve essere il pregio di una squadra che vuole ambire a cose importanti”. Sulla formazione il tecnico romanista regala qualche spunto. “Strootman tornerà a disposizione per la Champions, quanto a Schick non è ancora pronto. Con lui non bisogna avere fretta, lo metterò in campo e convocherò quando sarà all’altezza di giocare almeno uno spezzone di gara. Lo faccio per il suo bene. Per Karsdorp è arrivato il momento della convocazione. El Shaarawy? Sbagliata la valutazione in Nazionale”. Che non significa che il Faraone sia della partita ma che la sua guarigione arriverà prima del previsto. Di contro i Napoli arriva sereno all’Olimpico con in campo tutti i migliori. Le probabili formazioni.

ROMA (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Manolas, Fazio, Kolarov; Pellegrini, De Rossi, Nainggolan; Florenzi, Dzeko, Perotti.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.

ARBITRO: Rocchi di Firenze

error: Content is protected !!
P