News

Allegri carica la Juve: “A Marassi niente scherzi”, ma il Genoa sogna l’impresa

Attese e speranze per un Genoa-Juventus che risveglia entusiasmo mai sopiti, con il Grifone che punta a ripetere l’expoit della passata stagione e una Juve che invece vuole invertire la tendenza su un campo storicamente difficile. E’ il pensiero di Massimiliano Allegri a poche ore (inizio ore 18) dalla sfida con io rossoblù. “Abbiamo un solo dovere, pensare a vincere e non sarà facile perché su questo campo abbiamo sempre fatto fatica, non dimenticando che lo scorso hanno abbiamo preso tre gol in 27 minuti e perso meritatamente. E’ importante vincere prima della sosta. Il Genoa in casa è squadra molto diversa ma noi non dobbiamo farci trovare impreparati. Mi dispiace per l’infortunio a Marchisio, ma al mercato non chiedo nulla, Claudio ha solo bisogno di un mese. Ho tanti giocatori per giocare le partite. Al momento siamo questi, al mercato ci pensa la società. La cosa più importante ora è la partita con il Genoa che non vogliamo fallire”. Sul fronte opposto Juric sogna il bis dell’impresa della stagione scorsa. A Marassi, era il 27 novembre, finì 3-1, ma sa anche che la strada da percorrere dovrà essere diversa: «Avremo in campo solo tre giocatori schierati in quella partita. Stavolta sarà diversa, perché siamo una squadra differente e anche la Juve è cambiata. Ora abbiamo giocatori bravi a giocare la palla, siamo meno aggressivi, ma più eleganti. Mi aspetto una buona gara, come contro il Sassuolo, poi molto dipenderà dalla Juve». Interessi altissimi, come sempre quando si gioca Genoa-Juve. Juric ancora con il dubbio Lapadula: l’attaccante è rientrato in gruppo, ma non pare ancora pronto a giocare dal 1’. Favorito Galabinov, con Pandev e Taarabt ai lati.  Nella Juventus conferma della difesa vista col Cagliari. In mezzo Allegri chiamato a scegliere uno tra Khedira e Matuidi con il primo che parte in vantaggio. Anche Douglas Costa parte dalla panchina, a destra gioca Cuadrado. Queste le probabili formazioni (Marassi, ore 18)

Genoa (3-4-3):  Perin; Biraschi, Rossettini, Gentiletti; Lazovic, Veloso, Bertolacci, Laxalt; Pandev, Galabinov, Taarabt. Allenatore: Juric.

 Juventus (4-2-3-1): Buffon, Lichsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedita, Pjanic;, Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. Allenatore: Allegri
Arbitro: Banti di Livorno, assistenti Tegoni e Carbone, quarto uomo Pasqua. Fabbri addetto al Var assistito da La Penna
error: Content is protected !!
P