News

Derby -3, amarcord. Qui Inter: il poker ai rossoneri segna l’inizio del Triplete

Ci siamo domenica tutte le attenzioni saranno rivolte al suggestivo e spettacolo derby della Madonnina tra Inter e Milan. Nel corso degli anni alcuni dei più grandi campioni della storia del calcio si sono dati battaglia in questi scenari offrendo giocate sensazionali. Di seguito alcuni dei derby più memorabili per l’Inter.

INTER-MILAN 3-2 (11.12.2005)

Il derby nel segno dell’Imperatore

Un derby dal sapore speciale quello del dicembre del 2005. La copertina se la prende tutta il brasiliano Adriano rendendosi protagonista di giocate prelibate. La partita è giocata fin dalle prime battute con ritmi intensi e soprattutto a viso aperto, senza paura. Rompe gli equilibri Adriano dal dischetto. Risponde sempre dal dischetto Shevchenko. L’intensità è notevole, la voglia e la determinazione non sono da meno. Diventa celebre “la strattonata” tra Veron e Kakà, immagine simbolo della tensione in campo. L’Inter torna in vantaggio con Oba Martins abile nello sfruttare a pochi passi dalla porta la respinta di Dida sulla punizione di Adriano. Il Milan non molla e dopo vari tentativi di Kakà che colpisce anche il palo, Stam stacca impetuosamente trovando il pareggio. In maniera ancor più impetuosa stacca Adriano nel finale che anticipa addirittura Samuel e realizza il 3 a 2. Una partita pazzesca.

INTER-MILAN 2-1 (11.03.2007)

Cruz ed Ibra la ribaltano

Una partita particolare, molto particolare per l’Inter che parte sottotono. I nerazzurri vengono svegliati dal gol del grandissimo ex, il Fenomeno, Ronaldo. Il brasiliano è chirurgico nella conclusione. Da quel momento la scena se la prendono due grandi attaccanti. El Jardinero Cruz pareggia prima i conti e poi Ibrahimovic fissa il risultato definitivamente sul 2 a 1. La stagione per l’Inter di Mancini si concluderà con lo Scudetto. Partita che rappresenta al meglio la forza interista in quella stagione.

MILAN-INTER 0-4  (29.08.2009)

L’inizio del Triplete

La stagione del Triplete inizia proprio con il poker rifilato ai cugini milanisti. Dopo il pareggio clamoroso contro il Bari di Ventura della prima giornata, l’Inter è già con le spalle al muro sotto pressione. A sistemare le cose è una serata magnifica e memorabile. Un’azione avvolgente quanto fulminea iniziata da Zanetti, proseguita da Eto’o e capitalizzata da Thiago Motta servito egregiamente da Milito sblocca il match. La partita si mette in discesa per un calcio di rigore causato da Gattuso per il fallo su Eto’o. Prima dell’estrema punizione calcistica, Ringhio chiama continuamente il cambio per un problema alla caviglia. Cambio non effettuato da Leonardo in quanto Seedorf ancora non è pronto.  Proprio El Principe firma il 2 a 0 direttamente da calcio di rigore trovando cosi il suo primo centro interista. Gattuso viene anche espulso prima della fine del primo tempo per aver falciato Sneijder. A proposito dell’olandese, va aperta una piccola parentesi. Arrivato in extremis dal Real Madrid per soddisfare la richiesta di Mourinho di avere un trequartista in squadra, il numero 10 instaura fin dal derby un legame speciale con l’ambiente Inter. Legame che raggiungerà livelli esponenziali. A firmare il 3 a 0 ci pensa Maicon abilissimo a trasformare in gol l’assist del solito Milito. Nella ripresa Stankovic chiude i conti grazie ad un siluro dai trenta metri. Esecuzione bellissima. 4 a 0. Epopea nerazzurra.

INTER-MILAN 2-0 (24.01. 2010)

La vittoria del cuore

L’Inter stende il Milan 2 a 0 giocando il derby per più di un’ora in 10 uomini e gli ultimi 5 minuti in 9 per le espulsioni prima di Sneijder e poi di Lucio. Milito e Pandev decidono il match mentre Julio Cesar para il rigore a Ronaldinho nel finale. Celebre l’esultanza di Mourinho per aver lasciato in campo Pandev  e avergli fatto tirare la punizione vincente prima della sostituzione.

INTER-MILAN 4-2 (06.05.2012)

La tripletta del Principe

Un derby ricco di gol quello del maggio 2012. La vittoria dell’Inter condanna definitivamente il Milan nella lotta Scudetto contro la Juventus di Conte. El Principe Milito realizza una tripletta, firmando due reti da calcio di rigore. Meravigliosa anche la bordata di Maicon con Amelia che non può far nulla. Per il Milan a segno Ibra. Da ricordare i vari tentativi di Julio Cesar per far spazientire Ibra prima del rigore. Tentativi però fini a se stessi.

INTER-MILAN 3-2 (15.10.2017)

Decide Icardi

Il primo derby sulla panchina nerazzurra per Spalletti rimarrà indelebile. Una partita al cardiopalma con le squadre in partita fino all’ultimo respiro. La spunta però l’Inter grazie ad un fantastico Icardi autore di tre gol. Dopo che i rossoneri avevano riacciuffato la partita prima con Suso e poi con Bonaventura o meglio con l’autorete di Handanovic, al 90′ arriva l’acuto vincente. Icardi mantiene una freddezza glaciale dagli undici metri e realizza il 3 a 2, rispondendo alle critiche di essere poco incisivo contro il Milan e riscattando il rigore sbagliato contro Donnarrumma. Il derby si racchiude in un’immagine: Icardi che si toglie la maglietta e la mostra a San Siro.

error: Content is protected !!
P