News

La Juve sbanca Firenze e vola in testa, Viola furiosi col Var

Flavio Napoleoni

La Juve passa al Franchi (2-0), batte una gran bella Fiorentina e scavalca il Napoli in testa alla classifica in attesa dell’impegno degli Azzurri domani al San Paolo contro la Lazio. DEcidono i gol di Bernardeschi e Higuain. Ma quante polemiche per un rigore concesso e poi revocato alla Fiorentina sullo 0-0 per un braccio di Chiellini con Guida che in un primo momento concede il rigore confortato dal Var Fabbri che poi ritorna sulla sua decisione dopo oltre 3′, indicando una posizione irregolare di Benassi ma senza che Guida si prendesse la briga di andare a vedere il monitor. Errore dell’arbitro visto che deve essere lui a decidere e invece ha lasciato che a farlo fossero altri. Polemiche al vetriolo che continueranno nelle varie moviole, ma che non tolgono nulla alla bellissia gara dei Viola contro una Juve non brillante che però porta a casa 3 punti importantissimi.
L’anticipo della 24^ giornata propone una sfida molto sentita a Firenze dove i viola di Pioli ospitano i bianconeri di Allegri per una gara che si preannuncia molto tirata. L’allenatore livornese opta per un 4-3-3 con Buffon in porta, linea difensiva composta da Lichtsteiner, Benatia, Chiellini, Alex Sandro a centrocampo spazio a  Khedira, Pjanic e Marchisio con Bernardeschi e Mandzukic a ridosso di Higuain. Pioli dal canto suo schiera sempre il 4-3-3 con Sportiello tra i pali, Pezzella, Milenkovic, Astori e Biraghi compongono la linea difensiva, a centrocampo  Benassi, Badelj e Veretout, in attacco Chiesa e Gil Dias a supporto di Simeone. Al 5′ primo tiro in porta da parte di Marchisio che Sportiello blocca senza problemi. Squadre che si studiano senza forzare il ritmo più di tanto. Al 20′ Guida prima assegna un rigore per la Fiorentina per un fallo di mano di Chiellini su un cross di Gil Dias poi, dopo aver consultato la Var annulla la decisione per un fuorigioco dello stesso giocatore viola. Partita non bella e a tratti spigolosa. La Fiorentina pressa alta e la Juve, in difficoltà a centrocampo, fatica a ripartire. Al 38′ grande occasione in contropiede per la Fiorentina, Gil Dias supera in corsa Lichtsteiner e lascia partire un gran tiro che prima centra il palo e successivamente finisce tra le braccia di Buffon. Juve che sembra soffrire la vivacità della squadra di  casa. Guida assegna 4 minuti di recupero e allo scadere le squadre vanno al riposo sullo 0 a 0. Parte subito forte nella ripresa la Fiorentina. Al 56′ la Juve passa inaspettatamente in vantaggio. Bernardeschi si conquista una punizione defilata dal limite dell’area e si incarica di batterla. Esecuzione perfetta sul palo lungo che non lascia spazio a Sportiello. La Fiorentina, subito il gol, si getta subito in attacco alla ricerca del pareggio. Al 61′ fuori Lichtsteiner e dentro Barzagli. Al 66′ Allegri passa al centrocampo a due, fuori Marchisio e dentro Douglas Costa. Al 68′ anche Pioli corre ai ripari sostituendo Gil Dias con Thereau. Al 78′ terzo e ultimo cambio Juve. Fuori Bernardeschi e dentro Bentancur a rinfoltire il centrocampo. All’86 la Juve raddoppia. Chiellini in uscita vede un corridoio e lancia nello spazio Higuain che col destro batte Sportiello sul palo lungo. Il secondo gol taglia le gambe ai viola. La partita corre via fino al 94′. L’arbitro decreta la fine delle ostilità.  Vittoria fondamentale per la squadra di Allegri che si riporta momentaneamente in testa alla classifica aspettando il risultato di Napoli-Lazio di domani sera. Difesa juventina che si dimostra impenetrabile rimando imbattuta per la sedicesima partita consecutiva. Ma anche stavolta si parlerà tanto di Var e poco di calcio.

error: Content is protected !!
P