News

Champions / Napoli fuori, retrocede in El: avanzano City e Shakhtar

Francesco Raiola

La Champions del Napoli finisce qui, con la sconfitta degli Azzurri in casa del Feyenoord per 2-1 e la contemporanea vittoria dello Shakhtar contro il ManCity. Napoli che retrocede in Europa League, ucraini a far compagnia agli inglesi agli ottavi Il Napoli era costretto a vincere a Rotterdam e sperare nella vittoria del Manchester City in casa dello Shakthar Donetsk. Ma è andata in maniera completamente opposta. Turnover annunciato in casa Napoli, con Maggio per Mario Rui, Diawara per Jorginho e Zielinski a sinistra al posto di Insigne. Nel Feyenoord spazio al centravanti danese Jorgensen recuperato e al giovane Malasia a centrocampo. Pronti via ed è subito Napoli.  Calcio di punizione di Diawara, sponda di Albiol, Mertens anticipato ma Zielinski ribadisce in rete. Sembra tutto in discesa per gli azzurri. Il Feyenoord sembra in balia degli azzurri, che vanno vicinissimi al raddoppio prima con Hamsik anticipato prima di scaraventare in rete e poi con Mertens che dopo una triangolazione fantastica con Callejon tira addosso al portiere che salva in angolo. Il Feyenoord prova piano piano a reagire alla manovra avvolgente del Napoli, che attende notizie positive da Kharkiv che purtroppo non arrivano, anzi. Al 26′ Bernard porta in vantaggio gli ucraini con un gran tiro all’incrocio.  Forse agli azzurri arriva la notizia perché da quel momento i partenopei sembrano fermarsi e proprio in contemporanea, al 33′ arriva sia il pareggio del Feyenoord con un colpo di testa di Jorgensen che sovrasta Albiol su cross dalla sinistra, sia il raddoppio dello Shakthar con Izmaily con Ederson che va per lucciole.  Il primo tempo si chiude così con il morale sotto i tacchi per il Napoli e i 1.500 partenopei al seguito della squadra in Olanda. Secondo tempo ormai condizionato dal risultato che arriva da Kharkiv, con la partita che diventa quasi un allenamento infrasettimanale.  Sarri prova ad alternare qualche giocatore , con Rog per Allan , Rui per Maggio e Ounas per Callejon. È proprio l’algerino con la sua verve che crea la migliore occasione per Mertens che però sciupa ancora una volta. Il belga dimostra anche stasera di essere stanco e poco reattivo. Nel finale arriva addirittura la sconfitta ormai ininfluente per il Napoli con il colpo di testa del difensore S.Just che beffa ancora un distratto Albiol su cross da calcio d’angolo. Sconfitta che abbinata alla vittoria per 2-1 dello Shakhtar sul City fa retrocedere il Napoli in Europa League. Gli azzurri ripartiranno dai sedicesimi di finale nella competizione europea  a febbraio.

error: Content is protected !!
P