News

Serie B. Il Brescia vola in A, il Lecce stecca in casa, promozione rimandata

Maurizio Spreghini

Dessena riporta il Brescia in serie A dopo otto anni, bentornate rondinelle. Spreca invece il match ball promozione il Lecce che a Via del Mare lascia inaspettatamente  i tre punti al Padova.  In zona playoff pareggiano il Palermo con lo Spezia e il Perugia con il Cittadella, mentre lasciano alle avversarie punti pesanti il Benevento e il Verona.  E’ bagarre  in zona retrocessione, sembra spacciato oramai il solo Carpi sconfitto dalla Cremonese. Tenta l’ultimo guizzo il Padova che frena momentaneamente, tra l’altro, la corsa del Lecce per la A.  Vincono Foggia e Livorno che mantengono la fiammella accesa, pareggia il Venezia e piomba nella retrocessione diretta. Crotone a un punto dalla salvezza diretta, ora da riacciuffare per le cinque di coda c’è la Salernitana.

Zona A: Bentornata Brescia, la serie A è finalmente tua. Dopo otto anni il ritorno nella massima serie della squadra lombarda. Basta il gol di Dessena al trentaseiesimo del primo tempo per regalarle la vittoria del campionato. Impresa degli uomini di Corini, subentrato a Suazo ad inizio stagione, dopo un avvio altalenante, ha messo sul piatto vittoria dopo vittoria fino al sogno diventato realtà.

Il Lecce non sfrutta la notizia del pari del Palermo nell’anticipo, la vittoria l’avrebbe proiettata quest’oggi  in serie A. Al Via del Mare passa il Padova col minimo scarto, alimentando le speranze di salvezza. Al doppio vantaggio veneto con Baraye e Cappelleti risponde solo nel finale Mancosu, ma non basta ai sanniti per riacciuffare il pari.

Zona playoff: Passo falso del Palermo al Barbera, è solo due a due con lo Spezia. Apre Maggiore per gli ospiti  ma il Palermo  è vivo, con un uno due di Jajalo e Moreo ribalta il risultato, poi prima del riposo i liguri ancora con Maggiore siglano il pari. Pareggio che lascia strada libera allo Spezia per i playoff, servirà non perdere terreno negli ultimi 180 minuti. Il Benevento perde a Crotone e lascia campo libero alla salvezza dei calabresi. E’ di Simy il gol vittoria, per di più in inferiorità numerica. Perde malamente al Bentegodi il Verona, il Livorno ringrazia. Giannetti e Raicevic portano i toscani sul due a zero, Dawidovich dimezza prima della fine del primo tempo. Nella ripresa il Livorno segna ancora con Murilo rendendo vana la segnatura di Laribi allo scadere. E’ dura per il Verona ora mantenere l’ultima posizione utile per i playoff, a Livorno oggi  invece si vede la salvezza diretta a soli tre punti. Pari tra Perugia e Cittadella, uno zero a zero che mantiene ancora vive le chance appendice serie maggiore.

Zona Retrocessione: Vittorie importantissime per Foggia e Padova, mentre capitola il Carpi che è a un passo dalla lega Pro. Il Carpi cede a una Cremonese lanciata verso i playoff, Romando porta avanti il Carpi poi ci pensano Piccolo e Montalto a portare la bilancia sul fronte Cremonese. Serve un miracolo ora al Carpi, cinque le lunghezze da recuperare a 180 minuti dal termine, mentre per la Cremonese, a meno di punti persi malamente, saranno playoff. Il Foggia batte la Salernitana e la trascina verso il limbo della zona rossa. Deli e Greco aprono la strada ai foggiani nel primo tempo, Jallow accorcia ma poi ci pensa Iemmello a sancire il tre a uno finale.

error: Content is protected !!
P