News

Fa Cup. Crollo a Wolverhampton: Liverpool eliminato

Clamoroso al Molineux. Fa Cup meravigliosa, terzo turno da brividi. Salta anche il primo grande club di Premier, è il Liverpool di Klopp, incredibilmente caduto a Wolverhampton. Passano i Wolves, i lupi di Nuno Espirito Santo, che battono 2-1 i Reds al termine di un super Classic anni 70. Colpevole il tecnico tedesco, colpevole assai, per aver schierato troppe seconde linee ed aver evidentemente snobbato la Coppa d’Inghilterra puntando tutto sulla Premier. Partita bella, intensa, maschia, tifo straordinario, tifo da Fa Cup. Apre Raul Jimenez, il centravanti messicano prelevato a peso d’oro dal Benfica, messicano che segna sempre contro le grandi squadre. Ad inizio ripresa doccia fredda per un Molineaux tutto esaurito: pareggia Origi, Klopp sembra tirare un sospiro di sollievo. Già, sembra, per quel genietto di Ruben Neves inventa un’altra parabola delle sue, il suo classico beffardo tiro da fuori che si insacca alle spalle di Mignolet e riporta avanti i Wolves. Il fendente di Shaqiri si stampa sul palo, nemmeno gli ingressi disperati di Salah e Firmino riescono a capovolgere le carte in tavola: passano i Wolves, che maturano il primo grosso Giants Killing della nuova Fa Cup 18/19, tradotto letteralmente l’uccisione dei giganti. E che giganti. Fin qui perfetti in campionato, fortunati in Champions, ma la disastrosi nelle coppe nazionali: Jurgen Klopp mastica amaro, adesso è obbligato a riportare in città quella che Premier che a Liverpool manca da ben 29 anni.

error: Content is protected !!
P