News

Pokerissimo della Sampdoria a Frosinone: Defrel, altra doppietta

La Sampdoria batte 5-0 il Frosinone nell’anticipo serale della quarta giornata di Serie A. Un match mai in discussione quello dello stadio Stirpe, deciso dai gol di Quagliarella, Caprari, Kownacki e dalla doppietta di Defrel. Longo e Giampaolo schierano rispettivamente un 3-4-1-2 e un 4-3-1-2 non discostandosi dai moduli tradizionali. Due i tabù da sfatare: il mal di trasferta per la Samp, il digiuno di gol per il Frosinone. Molti errori individuali in avvio di partita con la Sampdoria che prova a prendere in mano il pallino del gioco mentre il Frosinone si affida alla via del contropiede per provare a far male agli avversari. Ed è proprio da un errore individuale che nasce la rete del vantaggio della Sampdoria: al 10’ Brighenti regala palla a Caprari, l’ex Roma allarga per Barreto che serve il più facile dei palloni a Quagliarella, autore dell’1-0. La reazione del Frosinone non si fa attendere e sugli sviluppi di un lancio lungo Perica prova a beffare di testa Audero che in uscita riesce ad allontanare il pallone. La rete dell’1-0 ha un effetto soporifero per gli uomini di Giampaolo che al 19’ rischiano di subire il gol del pareggio: Soddimo scodella una palla in area di rigore, Brighenti si smarca ma di testa trova solo la traversa. Il Frosinone prende coraggio e la Sampdoria si affida soprattutto al fisico e alla velocità di Defrel, preso in consegna dal terzetto difensivo dei ciociari: l’ex Roma prova a far salire la squadra e a conquistare punizioni in zona offensiva con alterni risultati. La Samp capisce il momento delicato e prova ad amministrare il risultato con un prolungato possesso palla. Fulcro della manovra del Frosinone è Soddimo che svaria lungo l’intero fronte d’attacco senza dare punti di riferimento alla retroguardia avversaria. Si va negli spogliatoi sul risultato di 1-0 per gli ospiti. Nella ripresa la Samp accelera e trova il raddoppio: al 47’ Quagliarella si trasforma in uomo assist e disegna un cross per il destro al volo vincente di Caprari. Il Frosinone subisce il contraccolpo e al 54’ c’è spazio per il tris: Defrel fa sua una palla vagante, supera Krajnc e calcia alle spalle di un poco reattivo Sportiello. Si spegne l’entusiasmo del pubblico dello Stirpe che si riaccende solo al 75’ in occasione del ritorno in campo di Daniel Ciofani al posto di Perica. Ma nemmeno l’ingresso dello storico attaccante serve a risvegliare il reparto offensivo ciociaro. I ritmi si abbassano e la Sampdoria gestisce il risultato con un prolungato e lento possesso palla nel reparto di centrocampo. Al 79’ una occasione da gol per la Samp: Defrel serve una palla d’oro a Ramirez che spreca un rigore in movimento. All’82’ Kownacki viene steso da Hallfredsson in area e conquista un calcio di rigore: lo stesso polacco dal dischetto non sbaglia. Ma non è finita: all’86’ Kownacki raccoglie un lancio lungo e serve un pallone da appoggiare in rete a Defrel che firma la doppietta. L’arbitro non concede recupero e la Samp si regala una goleada che vale i sei punti in classifica.

error: Content is protected !!
P