News

Serie B. Brescia e Lecce, avanti tutta. Bagarre in coda

Maurizio Spreghini

Pasquetta con la cadetteria, sui campi va in scena la trentaquattresima giornata. Il teatro principe sarà quello della retrocessione, cinque squadre in un fazzoletto di punti alla ricerca di punti. Scontro da dentro o fuori tra Livorno e Foggia, chi perde ha un piede in lega Pro. Nella lotta per non retrocedere alla finestra ci sarà il Crotone, uno stop, imposto dal calendario, che potrebbe riportarla in piena lotta per non retrocedere se il Venezia espugnasse il Del Duca di Ascoli. Per i lagunari la vittoria sarebbe un ulteriore mattone dopo la vittoria interna con il Foggia, ma l’Ascoli in casa ci ha spesso abituato a gare dai tre punti.  Compiti suicidi per le ultime due della classe, il Carpi ospiterà un Pescara in piena lotta playoff mentre il Padova, al Barbera,  andrà ad affrontare la terza forza del campionato Palermo in piena lotta per salire in serie A. Domani serapotrebbe essere la serata del non ritorno per le due compagini, mancherà in caso di sconfitta la sola matematica a condannarle in Lega Pro.  Per quanto riguarda la lotta per la Serie A diretta la capolista Brescia attende la Salernitana, il Lecce, tre punti dietro, avrà di fronte il Perugia. Sulla carta, delle due, quello del Brescia è il compito più agevole. Lanciate dalla vittoria di Livorno  le rondinelle attendono una Salernitana fuori dai giochi promozione, anche se la quaterna inflitta al Cittadella è un vero e proprio campanello d’allarme. Il Lecce andrà al Curi con la consapevolezza che non potrà perdere ulteriore terreno dalla battistrada Brescia, cosi come dall’inseguitrice Palermo dietro solo di un punto. Il Perugia ha il bisogno disperato di punti per riaffermare il suo ruolo nei playoff, vacillato dopo il pareggio di Pescara. Spareggio playoff l’incontro del Bentegodi, il Verona sesto in classifica avrà di fronte i campani del Benevento quarti in graduatoria. A cinque giornate dal termine i giochi per la A diretta sembrano fatti, le altre devono arrivare nella migliore posizione possibile nella griglia dei playoff. Questo lo sanno bene anche le ultime due squadre con i sogni di A,  sia lo Spezia che il Cittadella saranno però impegnati in due sfide complicate per rimanerci aggrappati. Lo Spezia andrà a far visita all’ostico Cosenza, il Cittadella attenderà la Cremonese. Di fronte due squadre salve e quasi senza la possibilità di rientrare nella corsa playoff. Sei punti per loro da recuperare, la matematica in caso di vittoria potrebbe ridargli speranze improvvise.

error: Content is protected !!
P