News

Domani Lazio-Inter. Inzaghi: “Gara fondamentale, da vincere”

Gianluca Malavisita

Un crocevia stagionale, quello di lunedì seraall’Olimpico di Roma. Lazio e Inter tornano a sfidarsi dopo il triste epilogo dell’ultima giornata dello scorso campionato, quando gli uomini di Spalletti si presero la Champions League e lasciarono l’amaro in bocca ai biancocelesti. Una partita dai mille intrecci, con De Vrij e Keita alla prima da avversari dopo le polemiche relative ai loro trasferimenti, e un presente che indica, ancora una volta, la strada che porta ai primi quattro posti in classifica.

A tale proposito è intervenuto Inzaghi in conferenza stampa: “Quella di domani è una gara importante, l’ho detto ai miei ragazzi. Veniamo da una partita come quella di Marsiglia che è stata difficile e dispendiosa e dove negli ultimi due anni e mezzo non aveva vinto nessuno. Ma adesso c’è l’Inter e dobbiamo pensare solo a quello.”. Poi il tecnico è intervenuto sullo spareggio dello scorso anno e sul caso De Vrij: “Ai miei giocatori ho fatto vedere dei video di quella partita, ma anche dei video della partita di coppa. Sappiamo dove abbiamo sbagliato lo scorso anno, una partita dominata per 75 minuti e che ci è stata fatale negli ultimi 15.  Dobbiamo lasciarci il passato alle spalle pur sapendo che non abbiamo centrato l’obiettivo non solamente per nostre colpe o per la partita di Crotone. Se avessimo avuto i 6-8 punti in più che avremmo meritato adesso non staremmo parlando di quella partita. De Vrij tornerà, e come lui Candreva e Keita. Sono ragazzi che mi hanno dato tanto e avrò piacere di rivederli. Stephan lo rifarei giocare al cento per cento, è un professionista che ha sempre dato il massimo per la maglia. Lui già sapeva del suo passaggio all’Inter ovviamente, la società aveva depositato il contratto e certo questa regola dovrebbe cambiare, però sulla serietà del ragazzo non posso dire nulla.” Inzaghi ha anche parlato dei possibili recuperi dei suoi giocatori: “Leiva non ce la farà purtroppo, devo valutare Badelj che ieri, come Caicedo, ha fatto tutto l’allenamento. Immobile e Berisha ieri non si sono allenati e sono da valutare. Ho ancora due allenamenti e vedrò chi mi darà più garanzie. L’inter è una squadra fisica costruita per vincere lo scudetto e dovremo stare attenti anche ai calci piazzati. Noi siamo pronti come sempre a crescere e a dimostrare che col lavoro, passando per il giudizio del campo, possiamo raggiungere il nostro obiettivo.”.

Inzaghi con qualche dubbio di formazione. Leiva, uscito anzitempo nella sfida di giovedì a Marsiglia, non ce la fa. Al suo posto è pronto Badelj, recuperato in extremis per la partita, con l’alternativa di Parolo a fare il Play e Berisha spostato a mezzala. In difesa Luiz Felipe dovrebbe riprendersi la maglia da titolare al fianco di Acerbi e Radu così come Marusic, che dopo l’eurogol di coppa tornerà sulla destra a tuttafascia. L’unico vero ballottaggio è quello che riguarda la spalla di Ciro Immobile in attacco. Caicedo sta impressionando per qualità delle giocate e condizione fisica e dovrebbe spuntarla su Correa (che Inzaghi può sfruttare per il cambio di passo a partita in corso) e Luis Alberto (su cui continua il mistero di una presunta pubalgia non confermata dallo staff medico della Lazio), per un probabile undici che vede Strakosha fra i pali; Luiz Felipe, Acerbi e Radu in difesa; Marusic, Parolo, Badelj, Milinkovic e Lulic a centrocampo; con Caicedo e Immobile in avanti. Da segnalare l’allerta meteo che potrebbe compromettere lo svolgimento della partita. Ma la Lazio è pronta, c’è da prendersi una rivincita sui nerazzurri e continuare la scalata in classifica.

error: Content is protected !!
P