News

Mercato. L’Inter tiene in caldo Vidal ma intanto sogna Modric

Un mercato che non finisce mai, destinato ancora a stupire. Mai un’edizione come questa, passata dall’arrivo alla Juve di Cristiano Ronaldo, transitata per Milano sponda Milan dove dalla Juve sono approdati Higuain e Caldara mentre Bonucci ha fatto dopo appena un anno in rossonero il percorso inverso. Ma non è finita. Alla chiusura mancano ancora quindici giorni, tanti per poter modificare ancora l’assetto delle varie formazioni. Ed è ancora Milano, stavolta sponda Inter, ad accendere i riflettori. Spalletti finora ha avuto tutto quello che ha chiesto, è finalmente la sua Inter, ma i dirigenti nerazzurri sono pronti ad accogliere un’ultima richiesta, quella di un centrocamposta in grado di dare maggiore qualità al reparto nerazzurro. Il più serio indicato è Arturo Vidal, con l’agente del cileno che è a Milano in attesa di un segnale per chiudere la trattativa, forti di un accordo trovato sia con il giocatore (triennale da 4,5 milioni l’anno) sia con il Bayern (20 milioni complessivi). Vidal è attualmente la certezza nella mani dell’Inter, ma attenzione al Barcellona che a fari spenti si è inserito nella trattativa e potrebbe scipparlo all’Inter.  Poi, c’è la suggestione, il sogno, magari l’opportunità di porgtare in nerazzurro il miglior centrocampista del momento al mondo, ovvero il croato Luka Modric del Real Madrid. Sia chiaro, senza illudere nessuno, che al momento è solo una suggestione. Luka al momento è in vacanza in Sardegna, ma non disdegnerebbe un arrivo in Italia, proprio all’Inter dove troverebbe tre connazionali, Perisic, Vrsaljko e  Brozovic. Affare difficilissimo e complicato, per tanti motivi. Stavolta non basta la volontà eventuale del calciatore di cambiare aria. La posizione di Florentino Perez a Madrid non è al momento delle migliori. La piazza mormora, Concita Espina è in subbuglio dopo la partenza di Cristiano che ancora non è stato rimpiazzato. Hazard, De Bruyne, Lewandowski, trattative mai decollate e difficili da concretizzare, almeno in queste ore. Perez deve portare almeno un colpo forte, punta anche Cavani, e non può permettersi di perdere un altro gioiello della casa perché nonostante le 33 primavere sulle spalle, Modric è ancora il numero uno nel suo ruolo. Ma sa bene, lo stesso Modrid, che dopo aver vinto tutto negli ultimi tre anni, forse è arrivato il momento di cambiare aria e permettere al Madrid di Lopetegui di iniziare un nuovo ciclo. Ausilio ha capito bene tramite l’agente di Modrid, che è lo stesso di Vrsaljko, che Luka vuole cambiare aria e che appena rientrerà dalle vacanze busserà alla porta di Perez chiedendo la cessione. Clausola da 500 milioni, troppi, ma il caso Ronaldo fa intendere che forse è il caso di provarci. L’Inter, che deve fare attenzione al fpp, proverà a chiederlo in prestito oneroso con diritto di riscatto certo la prossima stagione. La volontà di Modric è quella di cambiare aria, l’arrivo in Italia di Cr7 fa capire che è aumentato lo spessore del nostro calcio. E allora giusto provarci. I nodi da sciogliere sono due, soprattutto economico con Modric che al momento guadagna 10 milioni netti a stagione fino al 2020, dovrà ridursi l’ingaggio e puntare su un contratto a lunga gittata. Ma prima ancora dovrà parlare con Perez e chiedere la cessione. La volontà del giocatore potrebbe fare la differenza, ma è chiaro che Perez rischia di veder perdere un altro pezzo della gloriosa squadra che negli ultimi tre anni ha vinto tutto. Complicato, difficile. Ecco perché l’affare Vidal non decolla. Hai visto che si aprono le porte di Madrid. L’Inter ci spera, la gente sogna sotto le stelle. Tanto non costa proprio nulla anche se Florentino Perez ha gelato tutti: “Modric lo vendo… ma a 750 milioni”. Provocazione? Forse, per questo l’Inter deve sbrigarsi, altrimenti rischia di perdere anche la certezza Vidal.

error: Content is protected !!
P