News

Gruppo G. Cuore Panama, ma non basta. La Tunisia chiude con una vittoria

Maurizio Spreghini

Primi tre punti per la Tunisia (gruppo G) che grazie a Ben Youssef e Khazri saluta il mondiale con una vittoria. A sorpresa il Panama è capace di chiudere in vantaggio il primo tempo, rete di Rodriguez con la complice deviazione di Meriah, ma che crolla nella ripresa subendo l’uno-due tunisino. Doveva essere la festa del loro arrivederci a Qatar2022 e così è stato. Vince da una parte la voglia di dimostrare che solo gli accoppiamenti gli avevano precluso una chance, fronte tunisino, mentre dall’altra dimostrare che il calcio panamense è in ascesa e magari con i dovuti accorgimenti può incrementare la casella dei punti. Una gara da ricordare,  comunque vada: questo il congedo di  Panama e Tunisia al mondiale di Russia2018. Gomez disegna il suo Panama con un guardingo 5-4-1, in panchina Baloy che fino ad ora è l’unico della sua nazione ad andare in gol a un mondiale. Torres è l’unica punta, mentre Machado, Torres, Escobar ed Ovalle compongono la linea difensiva davanti a Penedo, con i cinque di centrocampo che sono  Barcenas ,  Avila, Gomez, Godoy e Rodriguez. Malooul dispone la Tunisia con un più spregiudicato 4-3-3, lasciando a  Khazri il ruolo più avanzato sullo scacchiere e alle sue spalle liberi di agire Ben Youssef e Sliti. Sulla linea di difesa Mathlouthi tra i pali con  Nagguez, Meriah, Bedoui e Haddadi , con nella zona nevralgica   Skhiri, Sassi e Chaalali. Un avvio di primo tempo senza grossi scossoni e poche emozioni. Grossi i limiti dei panamensi col gioco che ristagna per vie orizzontali. La Tunisia è contratta e prevedibile.  Alla mezz’ora al primo vero affondo passa a sorpresa  il Panama, tiro di Barcenas che Mathlouthi respinge malamente, palla al limite a Rodriguez che con la deviazione di Meriah beffa Mathlouthi: Panama avanti. E’ un’altra gara ora con un Panama meno guardingo che cerca addirittura il colpo del ko. L’ultima occasione è della Tunisia con Khazri ma Penedo si supera. Regge poco il fortino alzato dalla difesa panamense. Azione corale della Tunisia che dopo meno di cinque minuti arriva al pareggio, la finalizza al meglio Ben Youssef che sfrutta l’assist perfetto di Khazri: 1-1.  Penedo e Torres tengono in piedi il Panama, ora la Tunisia affonda come una lama nel burro.  Ora è un assalto all’arma bianca della Tunisia, il gol è nell’aria: lo firma Khazri su assist di Haddadi. Tunisia avanti meritamente. E finisce qui, con la Tunisia che guadagna i primi tre di questo mondiale. Panama esce a testa alta ma è ancora troppa la differenza sul piano tecnico tattico con le altre squadre. 

error: Content is protected !!
P