News

Le sanzioni di Trump colpiscono l’Iran: calciatori al mondiale senza scarpe

dall’inviato Massimo Ciccognani

MOSCA Il presidente americano Donald Trump incide anche sull’immi ente mondiale. A pochi giorni dall’inizio della rassegna russa, il presidente statunitense, dopo il passo indietro nell’accordo nucleare con l’Iran, ha dato ordine di non fornire più materiale a Teheran. Compresa la Nike che non potrà fornire le scarpe alla nazionale iraniana che si ritrova… scalza a pochi giorni dal via. Esordio il 15 giugno contro il Marocco e per quella data gli iraniani, dovranno trovare scarpe sostitutive, che nel calcio non è la stessa cosa visto che potrebbe cambiare le abitudini dei calciatori. Che sono stati costretti a ricorrere ad acquisti nei negozi qui in Russia, ma naturalmente non si tratta di scarpini su misura ma semplicemente adattati. Della serie, quello che passa il convento, o meglio, il negozio. Queiroz è semplicemente infuriato. “I giocatori si abituano al loro equipaggiamento, non è corretto che lo debbano cambiare nella settimana dalla loro prima partita”. Lo stesso capitano Mehdi Mahdavikia, è particolarmente infuriato. “Il mondiale unisce, illogica questa decisione”.

error: Content is protected !!
P