News

Liga. L’ultima di Iniesta: dopo 18 anni addio al Barcellona

Daniele Orieti

Domani andrà di scena l’ultimo atto della Liga Santander, con il copione ormai già del tutto delineato. L’attore protagonista di questo ultimo episodio di sicuro sarà André Iniesta alla sua ultima partita e quindi all’addio al suo amato Barcellona dopo ben 18 anni vissuti insieme. Un ciclo ricchissimo di vittorie, nove campionati di Spagna, sette Supercoppa di Spagna, sei Coppe del Re, quattro Champions League, tre Supercoppe Europee e tre Coppe del mondo per Club, un Campionato del Mondo e due Campionati Europei con la nazionale spagnola. Una serata speciale sarà per tutto il mondo Blaugrana e per lo sport spagnolo intero, alle 20.45 di domenica sera contro il Real Sociedad ci sarà il tutto esaurito al Camp Nou, anche per festeggiare l’ennesima Scarpa d’oro come miglior cannoniere del continente vinta da Leo Messi. Nelle altre partite di questa trentottesima ed ultima giornata da segnalare il Real Madrid sul campo del Villareal (sabato ore 20.45); con Zidane che userà questa partita come un allenamento per la finale di Champions League che si giocherà sabato prossimocontro il Liverpool. A difendersi dal Real Madrid e quindi per tenersi la seconda posizione in classifica, l’Atletico Madrid, fresco vincitore della Europa League contro i francesi del Marsiglia, saluterà i propri tifosi giocando (domenica ore 18.30) contro l’Eibar. Anche qui previsto il tutto esaurito al Wanda Metropolitano, con grandi festeggiamenti sulle tribune, e con l’ultimo saluto ai colori bianco-rossi del ‘Niño’ Torres. Completeranno la giornata, Celta-Levante (sabato ore 13); Leganés-Betis (sabato ore 16.15); Las Palmas-Girona (sabato ore 18.30); Malaga-Getafe (sabato ore 18.30); Siviglia-Alaves (sabato ore 18.30); Valencia-Deportivo La Coruña (domenica ore 12); Athletico Bilbao-Espanyol (domenica ore 16.15). Questi i verdetti della stagione, Barcellona Campione di Spagna, le squadre qualificate per la prossima Champions League saranno appunto il Barcellona insieme ad Atletico Madrid, Real Madrid e Valencia. In Europa League andranno di diritto il Betis e il Villareal, ai preliminari il Siviglia, e una tra il Getafe e l’Eibar. Le squadre invece retrocesse in Segunda División sono il Malaga, Las Palmas e il Deportivo La Coruña.

error: Content is protected !!
P