News

Serie B: Harakiri Frosinone, Parma promosso in serie A

Il colpo di scena arriva proprio all’ultima giornata di una ‘stagione regolare’ della Serie B che termina col botto. Per il Frosinone sembrava una formalità battere in casa il Foggia, che invece ferma sul 2-2 i laziali e regala su un piatto d’argento la promozione diretta, la terza cosecutiva (record in Italia) al Parma, che va a far compagnia all’Empoli. I ciociari approcciano con il ‘braccetto’ la gara della vita ed allora i rossoneri li puniscono con Mazzeo al 36′. Ciano al 43′ colpisce la traversa, poi nella ripresa, dopo qualche incertezza iniziale, è quasi un leit-motiv ‘canarino’: al 23′ impatta Paganini, al 28′ Rubin realizza il più classico degli autogol. Sembra fatta per i padroni di casa e invece Floriano, a un minuto dal novantesimo, gela il ‘Benito Stirpe’. E da il la alla festa del Parma, che batte in trasferta lo Spezia per 2-0 ritrovando così la massima serie. Match subito nervoso, con i ducali avanti all’11’ con Ceravolo. Il quale, al 20′, fa gridare i liguri al penalty per un fallo di mano: gusto non assegnarlo. Al 29′ Gilardino fallisce un rigore ma, al 16′ del secondo tempo, è Ciciretti a fissare il 2-0 per gli emiliani. Da Frosinone arriva la notizia che non ti aspetti e così la festa può cominciare. L’Empoli non fa sconti e si aggiudica anche l’ultima al ‘Castellani’ con il Perugia appena affidato a Nesta. Dopo solo 2′ gli ospite passano in vantaggio con Di Carmine, Pasqual colpisce un legno ma al 42′ infila Leali con un cross su cui nessuno interviene. Nella ripresa, al 18′, Donnarumma completa la rimonta con la rete del 2-1. Perugia che dovrà affrontare il Venezia, bloccato sullo 0-0 dall’Entella, nel turno preliminare dei play-off; nell’altro, di fronte Bari e Cittadella: i pugliesi superano il Carpi per 2-0 con le reti di Galano al 27′ e Brienza al 45′; i veneti si impongono sempre per 2-0 sulla già retrocessa Pro Vercelli in una sfida che si risolve nella ripresa, quando i piemontesi restano in dieci per l’espulsione di Alcibiade, subendo poi al 27′ un rigore di Kouame e il raddoppio, sei minuti dopo, di Bartolomei. Il Frosinone, che chiude terzo, va direttamente in semifinale con il Palermo, che fa il suo andando ad espugnare il campo della Salernitana con una perla di Chochev (poi uscito per infortunio) nel primo recupero e il bis di La Gumina a 4′ dal termine. A salvarsi è invece l’Entella, che aggiudicandosi per 1-0 lo scontro diretto con il Novara (gol di Crimi al 13′ della ripresa), spedisce in C proprio i piemontesi, che raggiungono così Pro Vercelli e Ternana, superata un casa per 2-1 dall’Avellino (padroni di casa sull’1-0 al 9′ con Signori, campani capaci di rimontare agganciando i rivali al 39′ con Ardemagni e superandoli al 45′ con Castaldo). L’Entella si giocherà il play-out con l’Ascoli, che non è andato oltre lo 0-0 con il Brescia. Successo casalingo, infine, per il Cesena, che batte 1-0 la Cremonese con un’autogol di Renzetti.

error: Content is protected !!
P