News

Liga. Il Barcellona sfida il Valencia per dimenticare la Champions perduta

Daniele Orieti

Arriva pronta e positiva la risposta del Barcellona alle critiche arrivate in settimana dopo la pesante sconfitta subita contro la Roma in Champions League. Ma la Liga per i Blaugrana però è tutt’altra storia: infatti con la bella e netta vittoria per 2-1 contro un discreto Valencia trova il trentaduesimo risultato positivo consecutivo. Pomeriggio al Camp Nou per i Catalani, con poche novità in formazione per la squadra di Valverde, con Coutinho sulla destra e Paulinho a centrocampo a far coppia al centro con Busquets. In attacco senza nessun dubbio la conferma della coppia Messi-Suárez. Poche anche le novità tra gli undici titolari per il Valencia, con Kondogbia a dirigere il centrocampo, e in attacco il duo Rodrigo-Santi Mina, in panchina il nostro Zaza. La squadra di Marcelino prova più volte nel primo tempo a interrompere l’imbattibilita del Barcellona, ma una volta Piqué e un’altra il portiere Ter Stegen, negano la gioia del gol ai valenciani. Il vantaggio però lo trova il Barcellona con il solito Suarez, ventiduesima rete, al minuto 15 su assist del brasiliano Coutinho. Primo tempo che si ferma sul risultato di 1-0. Seconda parte di gara quasi senza storia, grande palleggio dei padroni di casa, con Coutinho e Iniesta a fare da padroni in mezzo al campo, e con il Valencia in grande difficoltà ad uscire dalla propria metà campo. Al minuto 51 raddoppio del Barça, calcio d’angolo battuto da Coutinho, Umtiti la colpisce di testa e trova il primo gol in stagione e il secondo della partita, Barcellona 2 Valencia 0. Blaugrana sugli scudi che sfiorano in due occasioni,  con Messi e Iniesta la terza rete. Ma la legge del calcio è dura, dopo le reti mancate dal Barcellona arriva improvviso, il gol del Valencia. Fallo netto di Dembele nella propria area di rigore, e l’arbitro è costretto a fischiare la massima punizione. Sul dischetto si presenta Daniel Parejo che la butta dentro anche grazie la complicità di Ter Stegen che si fa passare la palla sotto la pancia. Barcellona 2 Valencia 1. Minuti finali di paura e tensione per i Blaugrana. Nei minuti di recupero succede di tutto, contropiede di Messi che mette da solo a tu per tu Denis Suárez che si fa però ipnotizzare da Neto, calciando addosso al portiere del Valencia in uscita. Azione di risposta del Valencia che all’ultimo minuto con un colpo di testa ravvicinato di Zaza, appena entrato, sfiora il gol del clamoroso pareggio, facendo venire i brividi ai tifosi Blaugrana. Risultato finale, Barcellona 2 Valencia 1. Nell’altra partita giocata oggi, nel primo pomeriggio, pareggio per 2-2 tra Siviglia e Villareal in una partita che valeva come scontro diretto per il sesto posto in classifica. Con questo pareggio di oggi, ancora più importante è la vittoria del Betis per 0–1 sul campo del Girona nella partita disputata ieri sera nell’altro scontro diretto per la futura qualificazione in Europa League. Con i tre punti ottenuti dagli andalusi arriva una piccola prima fuga verso l’Europa, distaccando i diretti rivali del Villareal di quattro punti in classifica.

error: Il contenuto è protetto !!
P