News

Serie B. Rallenta l’Empoli ma Frosinone e Palermo non ne approfittano. Frena il Venezia. Foggia e Ternana, che colpi

Ronny Vergnanini  

Grandi sorprese e poche conferme abbiamo avuto nell’ultimo turno del Campionato cadetto con il solo Parma che approfitta del mezzo passo falso dell’Empoli. La capolista interrompe la striscia di cinque vittorie consecutive rallentando la corsa verso la serie A, cogliendo un pareggio a La Spezia che non altera gli equilibri della parte alta della graduatoria. Gli emiliani dal canto loro si confermano la squadra più in salute del momento, sbarazzandosi del Frosinone grazie ad una doppietta di Di Gaudio, dopo un rigore fallito da Calaiò nei primi minuti di gioco. Sono quattro i successi consecutivi dei Ducali che si portano ad un passo dal secondo posto dopo una grande rincorsa cominciata due mesi addietro. Piazza d’onore ora occupata dal Palermo che al “Barbera” non riesce ad avere ragione del nuovo Pescara di Bepi Pillon. Si decide tutto nel primo tempo con gli ospiti che con Valzania al 40′ riequilibrano il vantaggio iniziale di Coronado. Gli abruzzesi ora occupano una pericolosa posizione di bassa classifica e al neo subentrato tecnico veneto spetta il delicato compito di non far naufragare il “delfino”.  Delude ancora il Bari che impatta a domicilio contro la Salernitana, mettendo in evidenza a questo punto della stagione concreti limiti caratteriali oltre ad un organico probabilmente non ancora di vertice. Sconfitto anche il Perugia ad Avellino per due reti a zero. Gli irpini tornano al successo grazie ad una doppietta di Castaldo che porta la squadra di Novellino momentanemente fuori dalle zone calde della classifica. Perde pure il Venezia in laguna contro il Brescia. I padroni di casa, apparsi sotto tono, non riescono a recuperare il doppio vantaggio dell’undici di Roberto Boscaglia che in netta ripresa sta recuperando gradualmente il centro classifica. Clamorosa la sconfitta interna della Cremonese che in un ora di gioco prende quattro schiaffi dal Foggia, allontanando definitivamente le ambizioni di playoff, e altrettanto sorprendenti sono i cinque gol che il Cittadella subisce a Terni. I patavini  rimasti in nove uomini crollano nei minuti finali sotto i colpi della tripletta del rossoverde Tremolada. Brutta battuta d’ arresto del Carpi sconfitto ad Ascoli Piceno. Gli emiliani non reggono il confronto di un avversario sicuramente dai valori tecnici più modesti ma molto più motivato, che  rispecchia il forte temperamento e il carattere del proprio tenico Serse Cosmi. Fondamentale per i bianconeri mantenere questo spirito fino al termine della stagione per centrare l’obiettivo della salvezza diretta. Nella parte bassa della classifica si affrontavano Cesena ed Entella in quello che era un vero e proprio spareggio. Hanno nettamente la meglio i bianconeri romagnoli che dominano la gara per tutti i 90′, superando e staccando in classifica proprio i liguri. Senza reti finisce l’unico derby piemontese della categoria, icona di un calcio antico che ha fatto la storia di questo sport nel nostro paese. Pro Vercelli e Novara si dividono la posta al termine di una deludente sfida che serve solo ai novaresi per tenersi a distanza dalle ultime posizioni.

RISULTATI

Ascoli-Carpi 2-0, Bari-Salernitana 1-1, Cremonese-Foggia 0-4, Palermo-Pescara 1-1, Parma-Frosinone 2-0, Spezia-Empoli 1-1, Ternana-Cittadella 5-1, Cesena-Entella 3-0, Pro Vercelli-Novara 0-0, Venezia-Brescia 1-2, Avellino-Perugia 2-0.

CLASSIFICA

Empoli 67, Palermo e Frosinone 58, Parma 56, Bari 54, Perugia 53,Cittadella e Venezia 50, Carpi 48, Spezia e Foggia 46, Salernitana 42, Cremonese e Brescia 41, Novara e Avellino 39, Pescara 38, Cesena 37, Entella e Ascoli 36, Pro Vercelli 31 Ternana 30.

PROSSIMO TURNO

(13/04) Foggia-Ascoli, Parma-Cittadella, (14/04) Brescia-Carpi, Empoli-Pro Vercelli, Entella-Avellino, Frosinone-Spezia, Novara-Ternana, Palermo-Cremonese, Perugia-Venezia, Pescara-Bari, Salernitana-Cesena.

error: Content is protected !!
P