News

Morte Astori, aperta un’inchiesta dalla Procura. Giovedì a Firenze i funerali

Il Procuratore della Repubblica di Udine Antonio De Nicolo ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio colposo a carico di ignoti in merito alla scomparsa del capitano della Fiorentina Davide Astori, avvenuta l’altra notte in una stanza dell’hotel Là di Moret, dove i viola erano in ritiro. Il provvedimento era dato per scontato anche per poter effettuare l’autopsia sul corpo del giocatore che verrà eseguita domattina dai medici legali Carlo Moreschi di Udine e Gaetano Thiene di Padova. Ai due professionisti verrà formalmente conferito tale incarico domattina alla 10. La Procura di Udine ha informato i familiari di Astori e non è escluso che nominino un perito di parte. I carabinieri hanno effettuato una minuziosa ispezione nella stanza dell’albergo dove si trovava il capitano viola, ma non è emerso alcun elemento che generi sospetto rispetto alla iniziale diagnosi di morte del giocatore per “arresto cardiocircolatorio per cause naturali”. De Nicolo ha anche richiesto alla Fiorentina la cartella clinica di Astori, con i dirigenti viola che stanno collaborando con inquirenti e Pm sin da ieri. Intanto, la mamma, il papà e il fratello di Astori si trovano ancora alloggiati al “Là di Moret”, mentre la compagna Francesca Fioretti ha lasciato Udine nella serata di ieri. Il Procuratore della Repubblica di Udine Antonio De Nicolo ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio colposo a carico di ignoti in merito alla scomparsa del capitano della Fiorentina Davide Astori, avvenuta l’altra notte in una stanza dell’hotel Là di Moret, dove i viola erano in ritiro. Il provvedimento era dato per scontato anche per poter effettuare l’autopsia sul corpo del giocatore che verrà eseguita domattina dai medici legali Carlo Moreschi di Udine e Gaetano Thiene di Padova. Ai due professionisti verrà formalmente conferito tale incarico domattina alla 10. La Procura di Udine ha informato i familiari di Astori e non è escluso che nominino un perito di parte. I carabinieri hanno effettuato una minuziosa ispezione nella stanza dell’albergo dove si trovava il capitano viola, ma non è emerso alcun elemento che generi sospetto rispetto alla iniziale diagnosi di morte del giocatore per “arresto cardiocircolatorio per cause naturali”. De Nicolo ha anche richiesto alla Fiorentina la cartella clinica di Astori, con i dirigenti viola che stanno collaborando con inquirenti e Pm sin da ieri. “Davide – comunica la Fiorentina – tornera’ a Firenze nella giornata di mercoledi’ dove, presso il Centro tecnico Federale di Coverciano, sara’ allestita la camera ardente per l’ultimo saluto al Capitano. I funerali si terranno a Firenze giovedi’ 8 marzo alle ore 10 nella Basilica di Santa Croce”.

 

error: Content is protected !!
P