News

Gattuso lancia il Milan: “Poche parole, dobbiamo continuare a fare fatti”

Maria Zappatore
Da Milanello, Gattuso alla vigilia di Milan – Samp sottolinea la sua determinazione e la chiarezza del suo intento: “Il Milan è parte della mia vita e del mio cuore, ha la precedenza”, respingendo le sirene estere che lo chiamano (o richiamano) per un possibile trasferimento al termine di questa stagione, sottolineando come sia  prioritario vincere gara dopo gara, senza fare calcoli e progetti per il futuro, in un momento in cui si rincorrono indiscrezioni in merito al rinnovo del suo incarico sulla panchina rossonera.  Trova il modo, peraltro, per suonare la carica ed invita alla partecipazione il pubblico di San Siro, per dare la “spinta” alla squadra in ogni fase del match, dando rilievo più che ai singoli,  all’importanza del gioco corale e compatto, perchè “l’impegno di tutti è di fondamentale importanza per l’esito finale”.  Importantissimo, per Gattuso, “tutto il reparto difensivo, che ha trovato in Leonardo Bonucci un leader, un esempio per la veemenza e l’impegno professionale che mette in allenamento ed in ogni match”. Rimanda i complimenti al mittente, Ringhio, perchè “la classifica non è bellissima e quindi occorre impegnarsi al massimo per scendere in campo nel cercare di fare la partita, evitando di stare bassi e subire il gioco dell’avversario”.  Bisogna dare qualcosa in più, ribadisce Gattuso, “alzare l’asticella significa anche fare sì che non nessuno molli, e fare tipo come ha fatto Borini, che entra e segna un goal, perchè noi siamo allenati per fare fatica fino al fischio finale e non ci deve spaventare alcuna paura”. Di Giampaolo, Rino esalta il gioco intenso che adotta la sua squadra e gli proferisce parole di stima piena, definendolo “uno che è avanti, un professore”.  Gattuso chiude con parole al miele per Gigio Donnarumma, che vanno a rimarcare il fatto che sia ancora molto giovane e in costante crescita anche in personalità, nei dovuti tempi, e su Cutrone  invita tutti ad andarci piano con i paragoni e con tutti i discorsi in proiezione Nazionale, semplicemente “perchè è presto”.
Mister Giampaolo dal fronte Samp, in conferenza stampa terminata da poco, dopo aver  definito Gattuso “una delle pagine più belle della stori del Milan” dispensa parole al miele al tecnico rossonero, sottolineando il suo senso etico e altamente professionale emerso durante il corso per allenatori a Coverciano.  In relazione al Milan Giampaolo evidenzia come in questo momento la squadra rossonera sia “compatta e libera da scorie e nel suo momento migliore, dunque in grado di mettersi in luce per giocare la sua partita al massimo delle sue potenzialità” ed auspicando che tra entrambe le squadre ci sia assoluto rispetto;   rileva, inoltre, come le prestazioni di Calhanoglu, Suso e Bonventura siano state proficue e determinanti per la squadra. Una menzione di apprezzamento arriva, dal tecnico di Bellinzona, per il giovane bomber Patrick Cutrone, “che sa aggredire la profondità”.
Appuntamento dunque a domani sera, alle ore 20.45, per una gara che si preannuncia importantissima per il cammino delle due squadre in chiave Europa.
error: Il contenuto è protetto !!
P