News

Tim Cup. La Juve passa a Bergamo e ipoteca la finale: contro l’Atalanta decide Higuain e Buffon para un rigore a Gomez

Flavio Napoleoni

Quando il gioco si fa duro scendono in campo i duri che si materializzano nelle figure di Gonzalo Higuain e Gigi Buffon. L’argentino firma al 3′ il gol del vantaggio, il portierone festeggia i 40 anni parando il rigore del Papu Gomez. Agli Azzurri d’Italia, nella semifinale di andata di Tim Cup, la Juve batte l’Atalanta per 1-0 e mette una bella ipoteca sulla finale di Coppa Italia. Nella nebbia fitta dello stadio “Atleti Azzurri d’Italia” va in onda la partita d’andata della prima semifinale di Coppa Italia che vede contrapposte Atalanta e Juventus. Bianconeri con la formazione tipo. Dopo l’infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per due mesi, riprende il proprio posto tra i pali Buffon. E sarà decisivo. Centrocampo a tre con Khedira, Pjanic e Matuidi. Davanti Mandzukic e Douglas Costa agiscono alle spalle di uno strepitoso Higuain. Atalanta con De Roon e Freuler a centrocampo, sulle fasce agiscono Castagne e Hateboer, Cornelius e Cristante a sostegno di Gomez. Parte fortissimo la Juve che al 3′ passa in vantaggio grazie ad Higuain che, lanciato da Pjanic, salta Masiello e piazza il pallone alle spalle dell’incolpevole Berisha. Ritmo altissimo da parte dei campioni d’Italia. l’Atalanta sembra sorpresa da tale vivacità. Al 24′  rigore per i padroni di casa. Penalty assegnato da Valeri, dopo aver consultato il Var, per un fallo di mano di Benatia. E’ il preludio al pari, anzi no, perché Buffon si esalta indovina l’angolo e para la conclusione del Papu Gomez e festeggia nel migliore dei modi il suo quarantesimo compleanno. Squadre che dopo due minuti vanno al riposo con la Juve in vantaggio. Gran primo tempo di Higuain. Gasperini inserisce Ilicic al  posto di uno spento Cornelius. Secondo tempo che inizia con l’Atalanta che sembra essere più propositiva. Doppia conclusione di Gomez in pochi minuti controllate agevolmente da Buffon. La squadra di Gasperini cerca di guadagnare campo alzando il proprio baricentro. Al 63′ primo cambio Juve, fuori Douglas Costa e dentro Bernardeschi. Passano i minuti, tanta intensità ma pochissime le occasioni pericolose da entrambe le parti. Al 76′ per l’Atalanta dentro il giovane Barrow e fuori Cristante. Giallo per Masiello all’80’ per una brutta entrata su Bernardeschi. All’82’ fuori Benatia (problema all’inguine) e dentro Barzagli. Gasparini, al contrario, leva Gomez e mette in campo Petagna. l’Atalanta produce il massimo sforzo per cercare di recuperare lo svantaggio. All’84’ Higuain dopo aver saltato Palomino e Freuler conclude con un tiro incrociato che termina a lato di poco. All’88’ miracolo di Buffon che in uscita a valanga riesce a parare il tiro di Hateboer. Al 90′ fuori uno stanco Pjanic e dentro Bentancur. Cinque minuti di recupero con un autentico assedio dei bergamaschi. Grande fase difensiva dei campioni d’Italia che chiudono tutti gli spazi. Al 95′ Valeri fischia la fine delle ostilità. Vittoria importantissima della Juve che nella gara di ritorno tra sette giorni partirà da un non indifferente vantaggio. L’Atalanta ha giocato una grandissima partita, soprattutto nella ripresa. Ed anche a Torino sarà un osso duro.

error: Content is protected !!
P