News

L’Inter non decolla: con la Spal è solo pari


Un Inter poco incisiva ha pareggiato (per
1-1) il lunch match della ventiduesima giornata della serie A. Al “Paolo Mazza” di Ferrara decisive l’autorete di Vicari (al 3′ della ripresa) e la rete di Paloschi (al 90′). Da rivedere Icardi e compagni, per lunghi tratti della sfida contratti e incerti. Anche gli emiliani hanno diverse cose da sistemare, è vero, ma hanno mostrato pure oggi tanto spirito di volontà e molta cattiveria, conquistando in extremis un punto prezioso per la lotta salvezza. Per l’Inter, invece, uno stop pesante in chiave qualificazione alla prossima Champions League. Nei padroni di casa, orfani degli indisponibili Schiavon, Borriello e Konate, Leonardo Semplici ha puntato in avvio sul modulo 3-5-1-1, schierando il neo acquisto Cionek, Vicari e Felipe a protezione di Meret (preferito a Gomis); Lazzari, Schiattarella, Viviani, Grassi e Mattiello lungo la linea mediana; con Kurtic a sostegno di Antenucci. Fra le riserve, invece, i nuovi arrivati Dramè ed Everton Luiz. Negli ospiti, privi soltanto di Vanheusden, Luciano Spalletti ha deciso di iniziare la sfida col collaudato 4-2-3-1, posizionando D’Ambrosio, Skriniar, Miranda e Cancelo (sulla sinistra) davanti ad Handanovic; Borja Valero e Vecino nella zona nevralgica; con Candreva, Brozovic e Perisic alle spalle di Icardi. Seduti in panchina i recenti acquisti, ovvero Lisandro Lopez e Rafinha (in campo solo nei minuti di recupero). In scena dopo l’intervallo (al posto di Candreva) Eder. Avara di emozioni la prima frazione, nel corso della quale si registra un solo tiro in porta per parte. Al 14′ Vecino ha servito in profondità Candreva, il quale ha calciato da buona posizione sul primo palo, trovando la pronta risposta di Meret. Al 38′ ha replicato Antenucci: tiro dal limite dell’area e palla bloccata facilmente da Handanovic.
Decisamente più intensa la ripresa, aperta al 3′, su un cross da sinistra di Cancelo, dallo 0-1: Vicari ha anticipato tutti in spaccata ma ha deviato la sfera imparabilmente alle spalle del proprio portiere. Dieci minuti dopo Perisic è andato via a sinistra e ha servito indietro, al centro dell’area, Vecino. L’ex viola ha colpito di piatto a colpo sicuro ma Meret si è superato, rifugiandosi in corner. Al 16′ ci ha provato senza fortuna Cancelo (palla larga), seguito al 27′ da Brozovic (parata di Meret). Qui gli ospiti sono spariti dal campo. Al 31′ Kurtic ha sparato alle stelle da ottima posizione. Poi, al 34′, il neoentrato Paloschi, su cross da sinistra di Antenucci e uscita a vuoto di Handanovic, ha mancato incredibilmente il bersaglio. E’ stata la prova generale dell’1-1: al 45′ proprio Antenucci ha scodellato per lo stesso attaccante ex Atalanta e Chievo. In questa occasione, però, Paloschi è stato freddo e lucido, insaccando di testa. Festa al “Mazza”; processi in casa Inter.

error: Content is protected !!
P