News

Napoli a Udine per continuare a volare alto

Francesco Raiola

NAPOLI Domani alle ore 15 torna in campo la capolista della Serie A e lo farà al Friuli di Udine, dove a seguire il Napoli ci saranno circa 5.000 tifosi dalla Campania, ma altri napoletani residenti al Nord Italia saranno sparsi per tutto lo stadio.  Nell’Udinese ci sarà l’esordio in panchina del nuovo tecnico Massimo Oddo che è subentrato in settimana all’esonerato Gigi Delneri. Proprio il tecnico stamane in conferenza ha parlato della sua nuova esperienza sulla panchina udinese: “Non stravolgerò la squadra.  Non ha senso farlo solo dopo tre giorni di allenamento. Cercherò di schierare i giocatori nel ruolo a loro più congeniale. Adesso serve coraggio e mettercela tutto contro un grandissimo avversario. Il Napoli è fortissimo ma ha dei talloni di Achille che cercheremo di sfruttare”. Oddo ha confermato l’esclusione di Halfredsson per infortunio, mentre Larsen ha recuperato. In attacco dovrebbe essere schierato De Paul come trequartista alle spalle di Maxi Lopez e Lasagna. Per il Napoli, silenzio di Sarri alla vigilia, mentre  il capitano Marek Hamsik alla radio ufficiale Kiss Kiss Napoli, che ha parlato in generale del campionato e della Champions League.  “Peccato che siamo ancora a meno della metà del campionato, la partita con la Juventus è importante ma non è un match ball.  Ma siamo al San Paolo davanti ai nostri tifosi e ci teniamo a fare bene”. Parole di elogio per la crescita di Lorenzo Insigne che proprio un anno fa qui ad Udine si sbloccò dopo un lungo periodo di digiuno. “Sta dimostrando di essere diventato un grande giocatore. È incredibile quanto sia cresciuto. Il gol allo Shakthar è tanta roba”. Relativamente al suo mancato appuntamento con la rete  che gli farebbe agguantare Diego Maradona al vertice della classifica dei gol con la maglia del Napoli replica: “Nessuna ossessione.  È un incubo dei tifosi. Non il mio. Io mi sento napoletano .  Sono da 10 anni qui. Napoli è la mia seconda patria”. Dubbi di formazione per Sarri. Incerta la presenza di Mario Rui che è alle prese con una leggera distorsione, ma comunque convocato.  Nel caso non cui non dovesse farcela in campo Maggio ed Hysaj. In difesa torna Koulibaly con la possibilità di concedere un turno di riposo per Albiol con Chiriches pronto. A centrocampo tornano tra gli undici titolari Jorginho e Allan, ex di turno. Arbitro della gara Di Bello di Brindisi.

error: Content is protected !!
P