News

CHAMPIONS / Il Napoli sfida lo Shakhar per i punti qualificazione

Francesco Raiola

NAPOLI Vigilia di Champions League al San Paolo dove si affronteranno domani alle 20.45 Napoli e Shakthar Donetsk. Arbitro l’esperto fischietto slovacco Damir Skomina. Match da dentro o fuori per gli azzurri, obbligati a vincere sempre  dopo le due sconfitte con il City e sperare che gli uomini di Guardiola vincano in Inghilterra contro gli ucraini nell’ultimo turno. Atteso turn over per gli azzurri . Scelta obbligata in difesa per la squalifica di Koulibaly, dove Chiriches sembra favorito rispetto a Maksimovic.  Come terzino destro, potrebbe essere schierato Maggio con Hysaj a sinistra. A centrocampo favorito Diawara su Jorginho; probabile turnover anche per Allan, con Zielinski e Rog a giocarsi il posto. In attacco tutto invariato rispetto a sabato con il tridente dei piccoletti.  Per lo Shakthar reduce dalla sconfitta interna in campionato contro la non irresistibile Oleksandrya, nessun problema di formazione con Taison e Ferreyra a giocarsi il posto di centravanti.  Nella consueta conferenza stampa di presentazione presenti per il Napoli, Allan e Sarri . Il centrocampista brasiliano ha confermato l’importanza del match, rimpiangendo gli errori della gara di andata che poteva essere gestita diversamente dagli azzurri. ” Sarà importante chiudere i varchi ai trequartisti ucraini. Occhio a Taison e soprattutto a Fred, che tra qualche anno scommetto che giocherà in un top club europeo. Comunque siamo in forma fisicamente, la squadra sta bene e i giorni di recupero sono fondamentali. Come sarà fondamentale il supporto del San Paolo”. Anche Maurizio Sarri ha mostrato la sua carica verso il match di domani.  ” Nessun match va messo in secondo ordine. La Champions non può essere secondaria rispetto al Campionato. Domani ci metteremo cuore e anima per poter sfruttare ogni piccolo spiraglio di qualificazione, anche se l’assenza di Koulibaly sarà pesante”.  Il tecnico azzurro fa pretattica non lasciando conferme sulla formazione,  facendo rimanere dubbi sulle scelte del sostituto del senegalese. Conferme invece su Hamsik che sarà regolarmente in campo. Per lo Shakthar ha parlato il tecnico Fonseca che ha elogiato, come fece anche Guardiola, il gioco del Napoli di Sarri. “Non faremo calcoli, veniamo al San Paolo per giocare la partita, anche se sorprendere gli azzurri non sarà facile. Sarà importante anche l’impatto emozionale. È una partita importante in uno scenario affascinante.” Conferma anche la sua promessa: “Se ci qualifichiamo indosso la maschera di Zorro”.  Sicuramente ai tifosi del Napoli farebbe più piacere non assistere a questo travestimento. Nell’altra partita del girone, il qualificato ManCity (punti 12) ospita il Feyenoord che non ha in cassa neppure un punto. Per il Napoli, a meno sei dallo Shakhtar, non sarà facile. Deve vincere le prossime due gare (l’ultima contro gli olandesi) e sperare che il City nel prossimo turno faccia il suo contro gli ucraini.

error: Content is protected !!
P