News

Premier / Super Tottenham, poker servito al Liverpool

Massimo Ciccognani

LONDRA Lo sguardo fiero di Maurivio Pochettino, quello corrucciato di Jurgen Kloop. La sintesi di Tottenham-Liverpool è tutta in queste espressioni la dicono lunga sul 4-1 con il qualegli Spurs hanno asfaltato i Reds. Vittoria netta, meritatissima per i londinesi che agganciano lo United al secondo posto a meno cinque dalla capolista ManCity. La sblocca Kane dopo appena quattro minuti scaricando in rete dopo una incertezza di Mignolet. Il Liverpool prova il giro palla, il Tottenham aspetta l’occasione per colpire ancora. Che arriva dopo nove minuti dal vantaggio. Erroraccio di Lobren che va vuoto sul rinvio di Lloris. Kane ne approfitta, scatta sulla fasvia e la rimette in mezzo per Son che non deve far altro che appoggiare in rete: 2-0 dopo 13’, mazzata per il Liverpool che accusa il colpo. Son centra la traversa, il Liverpool è sulle gambe ma d’improvviso si accende. Kane perde palla in uscita, probabilmente subisce anche fallo, e Salah si lancia nello spazio. Calcia però malissimo ma tanto basta per ingannare Lloris e riaprire la partita. Ma la difesa fa acqua da tutte le parti, Son si divora il 3-1 che arriva però in pieno recupero con Alli che raccoglie una corta respinta della difesa di Kloop e la mette all’angolino dive Mignolet non può arrivare: 3-1 all’intervallo che però non dice appieno della superiorità degli Spurs che nella ripresa controllano senza affanni e vannk ancora a segno con Kane che mette dentro a porta vuota dopo uno svarione di Mignolet. E poi più nulla fino alla fine: 4-1 pesantissimo che lancia in orbita il Tottenham e chiude le porte in faccia al lLiverpool. La sua stagione è già finita ad ottobre.

error: Content is protected !!
P