News

FantaLazio a Marassi. Batte il Genoa e sogna: Immobile altri due gol

Emozioni e gol. La vince la Lazio, nettamente superiore al Genoa, anche se ha avuto bisogno di un errore di Gentiletti nel finale per portare a casa i tre punti. Altra doppietta di Immobile, sempre più decisivo. Nel Genoa, non bastano i due gol di Pellegri per portare a casa almeno un punto. La Lazio parte meglio, gestisce il pallone e fa la partita col Genoa pronto a ripartire in controgioco. Il vantaggio biancoceleste arriva dopo appena tredici minuti: lo firma Bastos che raccoglie una corta respinta di Perin su conclusione di Milinkovic Savic. Il Genoa accusa il colpo e la Lazio ha l’occasione per raddoppiare ma Basta sbaglia tutto con un destro che finisce sul fondo. Prova a farsi vedere il genoa, ma la Lazio gioca davvero bene e occupa con padronanza tutte le zone del terreno di gioco. Luis Alberto fa una cosa pazzesca, si divora la fascia e regala a Immobile una palla che deve essere solo messa dentro, ma l’azzurro spara altissimo. Si fa male Centurion nel Genoa e Juric manda dentro Pellegri che gli regalerà grandi soddisfazioni. Il tempo si chiude con la Lazio in avanti e il Genoa non pervenuto, schiacciato dalla qualità dei biancocelesti. Ripresa, il Genoa ci crede e prova ad alzare il baricentro e quando meno te lo aspetti ecco il pari. Lo firma Pellegri che nella conclusione trova la deviazione di Radu: 1-1 e tutto da rifare. Ma la Lazio non ci sta e si riversa nuovamente in avanti. Perin salva su Lukaku ed è l’anteprima del nuovo vantaggio biancoceleste. Lo firma Immobile dopo un’azione devastante di Lukaku che appoggia all’azzurro che stavolta non sbaglia. Il genoa non c’è proprio ma trova dal cilindro ancora un preziosismo di Pellegri che in tuffo al volo la mette alle spalle di Strakoska quando mancano meno di venti alla fine. Caicedo manda fuori di nulla per una Lazio che non ci sta a perdere punti dopo una partita dominata. Strakosha salva su Zukanovic. Il Genoa fatica e un errore in uscita di Gentiletti regala palla a Immobile che prende palla e si presenta solo davanti a Perin e non sbaglia: 2-3. Per il Genoa è il colpo mortale. Aveva raggiunto il pari pur giocando una partita sotto tono contro una Lazio assoluta padrona del campo che alla fine ha fatto valere la qualità dei migliori, seppure con l’aiuto della grave disattenzione di Gentiletti. Tre punti d’oro per una Lazio che non smette di sorprendere e che vuole continuare a volare altissima come la sua aquila. E’ quarta alle spalle del trio di testa e mercoledì c’è il Napoli all’Olimpico, un’altra prova verità che però non spaventa Inzaghi e i suoi biancocelesti.

error: Content is protected !!
P