News

Real Madrid-Bayern, una è di troppo

MASSIMO CICCOGNANI

Il Clasico di domenica può attendere. Nei pensieri del Real Madrid c’è questo quarto di nobiltà che va in scena domani sera al Bernabeu tra il Madrid e il Bayern Monaco. Due a uno all’andata all’andata, con la doppietta di Cristiano Ronaldo all’Allianz Arena che mette i blancos davanti nei pronostici. Ma guai a dirlo a Zinedine Zidane che sa fin troppo bene che quella di domani sera contro il maestro Ancelotti è un’altra storia. Come ricominciare da zero. Madrid senza Bale, bavaresi con un Lewandowski in più rispetto all’andata. “Per andare avanti dobbiamo giocare una grande partita, essere forti e vincere. Senza pensare alla gara di andata. Il Bayern sia in casa che in trasferta non cambia modo di giocare, sarà pericolosissimo”. Non potrà contare sull’apporto di Bale che non ha recuperato dopo l’infortunio in Germania: “Non rischio Bale che spero di avere a disposizione per il Clasico di domenica. Isco? Sta bene come tutti gli altri, so già chi giocherà ma lo saprete solo a ridosso del match. Penso alla partita di domani, dove sarà fondamentale l’apporto della nostra gente, i nostri tifosi saranno la nostra arma in più. Non ci sono segreti nel calcio. La chiave è sempre la stessa, fare tutto il possibile per vincere la partita. Loro recuperano Lewandowski che è un centravanti classico ed è un bel vantaggio per loro, un punto di riferimento importante, ma Ramos ha le carte in regola per fermarlo. Noi abbiamo preparato bene la partita come quella dell’andata. Ma questo non ci garantisce nulla. A decidere come sempre saranno i dettagli”. Ancelotti ritrova invece il suo ariete in prima linea. Senza il polacco il Bayern è andato in bianco sia in Champions contro il Real sia in campionato contro il Leverkusen. Ancelotti dovrà però fare attenzione con l’emergenza in difesa. Javi Martinez è oiut dopo l’espulsione rimediata per il doppio fallo su Ronaldo, e non stanno bene nemmeno Hummels e Boateng, il primo con un problema alla caviglia, il secondo agli adduttori. Il tecnico italiano spera nel recupero altrimenti davanti a Neuer giocheranno Alaba e Kimmich. Ancelotti è di poche parole. Sa bene che serve la partita perfetta per passare e carica i suoi: ” Non siamo i favoriti dopo aver perso a Monaco. Abbiamo bisogno di una prestazione fantastica domani. Lewandowski sta molto bene, Hummels e Boateng hanno grandi chance di giocare. Ho ricordi meravigliosi del tempo passato a Madrid”. Xavi Alonso è un altro ex e ci tiene a fare bella figura. “Giochiamo contro una grandissima squadra, dobbiamo lottare e giocare come sappiamo. Sappiamo che dopo il 2-1 di Monaco è difficile, ma abbiamo il dovere di provarci. Per me quella di domani è una gara diversa dalle altre, direi speciale. Ho giocato qui cinque anni e vinto una Champions. Un po’ di emozione ci sarà, ma in campo dobbiamo solo pensare a vincere”.

Queste le probabili formazioni

Real Madrid (4-3-3): Navas; Carvajal, Ramos, Nacho, Marcelo;  Casemiro, Kroos, Modric; Isco, Benzema, Cristiano Ronaldo. All. Zidane.

Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Martinez, Boateng, Alaba; Xavi Alonso, Vidal; Robben, Thiago Alcantara, Ribery, Lewandowski.  All. Ancelotti

Arbitro Vickor Kassai (Ung)

error: Content is protected !!
P