News

C’è Bayern-Real, e le stesse stanno a brillare

MASSIMO CICCOGNANI

Silenzio, c’è Bayern-Real Madrid, un quarto di nobiltà che arriva troppo presto e costringerà una delle due favorite alla vittoria finale a lasciare la Champions. Una notte di stelle all’Allianz Arena di Monaco di Baviera. Mai una partita qualunque quando vanno in campo Bayern e Real, maggiormente stavolta visto che in panchina ci sono maestro (Carlo Ancelotti) e allievo (Zinedine Zidane), la prima volta da avversari con il francese cresciuto sotto l’ala protettiva di Re Carlo a Madrid nel 2014, l’anno della Decima. E proprio il madridista a lanciare la sfida: “Conosco benissimo Carlo e lui conosce me. Da lui ho imparato moltissimo ma non tempo il suo Bayern. Sono sereno, noi dobbiamo pensare a fare il nostro gioco. Credo che questo Real sia più forte di quello guidato da Ancelotti ma lo dovremno dimostrare in campo. Lewandowski? Se gioca vuol dire che è al 100%, ma indipendentemente da lui, il Bayern ha grandissimi giocatori di qualità. Come noi che ogni tre giorni dobbiamo dimostrare qualcosa, ma la nostra idea calcistica è sempre la stessa, giocar bene e cercare di vincere. La Bbc? Troppo spesso finiscono nel mirino della critica, ma io so di avere giocatori di esperienza, fortissimi e con grande personalità che come me vogliono solo vincere”. Dello stesso avviso Toni Kroos, un ex. “Mi aspetto una partita dura e a un livello molto alto e personalmente amo questo tipo di sfide e non dobbiamo nasconderci”.
Sul versante opposto Ancelotti si ritrova a gestire il caso Lewandowski. Il tecnico è chiaro: “Decideremo domani. Se sta bene gioca, se avverte dolore non lo rischio”. Il Real e il ricordo di un grande amore: “Per me sarà una gara speciale. Ritroverò tanti amici e in panchina Zidane. Averlo avuto al mio fianco con il suo bagaglio di esperienza e con il suo carisma mi ha aiutato tanto. E’ stato un assistente fantastico”. Poi sulla partita: “Non è decisiva, quella sarà al Bernabeu dove vogliamo arrivare con meno problemi possibile. Vogliamo dare il 100% e ovviamente cercare di vincere”. Dubbio Lewa, Neuer invece è pienamente recuperato. Sicuro assente il centrale Hummels. Nel Madrid indisponibili Pepe e Varane, occhio a Ramos e Modric che sono diffidati. Queste le probabili formazioni.
BAYERN (4-2-3-1): Neur, Lahm, Martinez, Boateng, Alaba, Xavi Alonso, Vidal, Robben, Thiago Alcantara, Ribery, Muller.
REAL MADRID (4-3-3): Navas, Carvajal, Ramos, Marcelo, Casemiro, Kroos, Modric, Bale, Benzema, Cristiano Ronaldo.
Arbitra l’italiano Rizzoli. Il via domani sera all’Allianz Arena alle 20.45.

error: Content is protected !!
P