News

Il Real a caccia del mondiale

Sergio Ramos

di MASSIMO CICCOGNANI

YOKOHAMA La finale è servita. Tra poche ore al Nissan Stadium di Yokohama si assegna il Mondiale per Club 2016. In campo i favoriti campioni d’Europa del Real Madrid opposti alla sorpresa rappresentata dai giapponesi del Kashima, partiti addirittura dai play off e approdati, con tre vittorie di fila (tra le vittime anche i colombiani dell’Atletico National) alla finale. I giapponesi ci credono, rispettano il Madrid ma vogliono fare la loro parte. C’è un popolo che li guarda e che stasera farà sentire la sua forza sulle tribune del Nissan Stadium per provare a scrivere la storia. Sono la prima squadra giapponese in finale, potrebbe essere la prima a vincere un mondiale, Real permettendo. Zidane è tranquillo ma non nasconde le insidie di una partita dove il Real ha tutto da perdere. “Con il Kashima sarà una battaglia durissima — ammette il tecnico dei blancos – Hanno vinto meritatamente tre partite di fila e sono qui a giocarsi la storia. La cosa strana è quella di non trovarsi di fronte una sudamericana perchè è raro che loro non arrivino in finale, ma questo significa che io calcio è diventato più complicato. Anche da noi in Europa non sei mai certo di vincere se non la giochi, il calcio sta crescendo e ci sono tanti fattori tra te e la vittoria. Il calcio in Giappone è cresciuto, possono continuare a fare bene e stasera il Kashina avrà il sostegno del proprio pubblico, ma noi siamo qui per vincere e basta”. Zizou è felice per quello che sta creando al Madrid: “Ho portato la mia idea di calcio anche se con giocatori di questo livello è più facile vincere. Volevo creare un gruppo e da lì sono partito e non posso che essere soddisfatto di quanto confezionato finora”. Che non è poco, Champions, Supercoppa Europa, leade nella Liga e ora un mondiale da vincere per salire sul tetto del mondo. Recupera il suo capitano Sergio Ramos che vuole alzare un altro trofeo: “Ogni volta che c’è la possibilità di vincere un titolo è sempre una nuova esperienza. Pur avendo vinto tanto abbiamo ancora fame. Ogni anno resetto tutto e riaperto da zero perchè è un qualcosa di entusiasmante poter alzare un trofeo con la camicetta del Real Madrid. Abbiamo fatto tanta strada per arrivare fino in Giappone ed ora vogliamo solo vincere”. Formazione madridista fatta. Ramos dal primo minuto accanto a Varane davanti a Navas, mentre i due esterni saranno Carvajal e Marcelo. Non c’è invece Bale infortunato e neppure Pepe che non ha recuperato. Certezze anche in mezzo con i tre che saranno Casemiro, Modric e Kroos, mentre davanti, assente Bale, maglia per Lucas Vazquez che affiancherà in prima linea Benzema e Cristiano Ronaldo. Il via alle 19.30 ora locale (le 11.30 italiane) preceduta alle 16 locali dalla finale per il terzo posto tra Club America e Atletico National. La finale sarà affidata alla direzione dell’arbitro Jannu Sikazwe dello Zambia. Tutto pronto per il fischio d’inizio. E allora andiamo a cominciare.

error: Content is protected !!
P