News

Fifa Club World Cup. Kashima in finale. Rigore assegnato dalla VAR

REPORTAGE

YOKOHAMA I sogni delll’Atlético Nacional si sciolgono come neve al sole qui in Giappone dove la squadra colombiana sognava la storica finale del mondiale per club. La squadra di Rueda si è giocata male le sue carte, rimediando la clamorosa sconfitta in semifinale della Libertadores (4-0 contro il Santa Fe di Bogotá) e non giocando la finale della Copa Sudamericana per la nota tragedia del volo del Chapecoense.  E non sará neppure finale del mondiale dopo il pesante 3-0 rimediato ad Osaka dai sorprendenti giapponesi del Kashima Antlers  che partiti addirittura dai playoff contro l’Auckland City, raggiungono la finalissima dove troveranno una tra Real Madrid e Club América. Il miglior tasso tecnico dei colombiani si scontra ben presto con la soliditâ dei giapponesi. Alla mezz’ora l’episodio chiave della gara. Fallo in area  di Berrio su Nishi, l’arbitri Kassai non vede, ma la VAR decreta il rigore. Per la prima volta nella storia il rigore lo decide la tecnologia che non svilusce l’operato di Kassai ma non provoca ingiustizie. E mai come stavolta sorride Aldo Biscardi da sempre pioniere della moviola in campo ora realtà grazie al nuovo presidente Fifa Gianni Infantino. Dal dischetto non sbaglia Doi che sigla il vantaggio giapponese. I colombiani fanno fatica a rendersi pericolosi. Il 2-0 nasce da un’uscita difettosa di Armani che regala a Endo una palla troppo facile da non mettere in retr e poco dopo in contropiede Suzuki firma il definitivo 3-0 per la grande festa giapponese. Atlético Nacional-Kashima Antlers 0-3
Atlético Nacional (4-2-3-1): Armani; D.Bocanegra, Aguilar, Charales Henríquez, F.Díaz; Diego Arias (60′ Guerra), Uribe; Berrio (87′ Arley Rodríguez), Macnelly Torres, J.Mosquera (67′ Dájome); Borja Hernández. All. Reinaldo Rueda
Kashima Antlers (4-4-2): Sogahata; Nishi, Ueda, Shoji, Yamamoto; Endo, Ogasawara (58′ Nagaki), Shibasaki, A.Nakamura (84′ Y.Suzuki); Akasaki (54′ Kanazaki), Doi. All. Masatada Ishii
Marcatori: 33′ Doi (K), 83′ Endo (K), 85′ Y.Suzuki (K)
Arbitro: Viktor Kassai (Ungheria)
MASSIMO CICCOGNANI

error: Content is protected !!
P