News

E’ morto Gigi Simoni

Se ne è andato un altro grande interprete del calcio italiano. All’età di 81 anni si è spento Gigi Simoni. Era stato colpito da ictus lo scorso anno, il ricovero d’urgenza a Pisa. Sembrava stesse migliorando, fino a che non è sopraggiunta la notizia della morte. Se ne va un grande uomo di calcio. Come calciatore ha vestito la maglia di Napoli, Torino, Juventus, ma grande è stata la sua carriera da allenatore. In 39 anni di carriera, ha guidato, tra le altre, Genoa, Napoli, Lazio, Pisa, Inter e Cska di Sofia. Otto promozioni in carriera, ma la stagione più bella rimane quella in nerazzurro nel 1997/98, la vittoria della Coppa Uefa nella finale di Parigi contro la Lazio e quel famoso testa a testa con la Juventus per il titolo, con tanto di veleni per l’altrettanto rigore su Ronaldo non concesso da Ceccarini di Livorno. Fu il primo in Italia ad allenare Ronaldo il Fenomeno. Non meno importanti le panchine al Napoli, ma soprattutto al Genoa dove, al di là dell’esperienza nerazzurra, ha vissuto gli anni più belli. Diverse anche le esperienze come dt, alla Cremonese e al Gubbio. Poi, il ritiro nel 2014. Un personaggio straordinario, uomo semplice, semnza barriere di vistiche, tutto pane e pallone. Trentanove anni di storia scritta a pelo d’erba, difficile da dimenticare. Se ne è andato in silenzio, ma uomini come lui, saranno ricordati in eterno. Che la terra ti sia lieve grande uomo. 

error: Content is protected !!
P