News

Coronavirus. Infantino: “Incontri internazionali a rischio? Non possiamo escludere nulla”. Uefa tranquilla

L’emergenza Coronavirus potrebbe avere ripercussioni anche sulla disputa regolare dei prossimi incontri internazionali, amichevoli e playoff di accesso a Euro 2020 compresi. Lo ha lasciato intendere il presidente della FIFA, Gianni Infantino, in un’intervista rilasciata ai media inglesi qualche giorno fa: “Non posso escludere nulla. Non dobbiamo farci prendere dal panico e personalmente non sono preoccupato, ma dobbiamo esaminare attentamente la situazione, evitando reazioni eccessive. Spero che non si vada nella direzione di un annullamento delle competizioni, sarebbe difficile emettere un divieto generale perché la situazione, in ciascun Paese, è diversa. La salute delle persone è molto più importante di qualsiasi partita di calcio. La salute è al di là di qualsiasi cosa ed è per questo che dobbiamo restare vigili e sperare che l’epidemia non si espanda. Al momento sembra che lo stia facendo. L’Europeo? Sarà a giugno, prima ci sono tante partite a livello internazionale. Penso che dobbiamo monitorare la situazione e seguire le istruzioni fornite dalle varie autorità governative, che decidono cosa fare”.

Nessuna preoccupazione invece sul fronte Uefa, come dichiarato da Evelina Christillin, rappresentante Uefa al Consiglio Fifa. “Il presidente Ceferin e tutta l’Uefa sono tranquilli per Euro 2020. All’inizio del suo intervento, Ceferin ha rassicurato tutti dicendo ‘niente panico, tutto andrà per il verso giusto’. Insomma, bisogna essere positivi e ottimisti”. Sul caos generato nella serie A dopo le disposizioni del Governo, Evelina Christillin riconosce che “vista la situazione molto particolare non è  facile prendere decisioni, forse la decisione del rinvio al 13 maggio si poteva prendere il giorno prima e non tornare indietro sulle porte chiuse generando molte polemiche, ma mi rendo conto che bisogna essere dentro le situazioni per capirne bene le dinamiche, e dunque si deve andare molto cauti nel pronunciarsi da osservatori esterni”.

 

error: Content is protected !!
P