News

Bologna per il sogno Europa, Brescia per la salvezza: che sfida al Dall’Ara

Robert Vignola

Ritrovando il successo interno, il Bologna si lancerebbe quasi in orbita europea: ma sul trampolino mette intanto i giovani. Il Brescia però al Dall’Ara, nella serrata lotta per la sopravvivenza, non può permettersi passi falsi. Questo il leit motiv della sfida che aprirà la terza giornata di ritorno del massimo campionato, partita che non vedrà sulla panchina Sinisa Mihajlovic, in ospedale per una terapia antivirale.  Alla vigilia, riafferma la volontà di esprimere un calcio proattivo Miroslav Tanjga, numero due sulla panchina rossoblù. “Dobbiamo mantenere i nostri principi di gioco indipendentemente da chi affrontiamo. Rispetto all’anno scorso il nostro atteggiamento è più slegato dalle dinamiche della classifica. Sappiamo che il Brescia ha ottenuto ottimi risultati in trasferta ma noi siamo pronti. Vincere domani potrebbe rappresentare un salto di qualità e inoltre sarebbe una grande gioia per il mister”. Per il collaboratore tecnico di Mihajlovic, Emilio De Leo, “l’obiettivo è quello di dare continuità al risultato di Ferrara. Vogliamo tornare alla vittoria in casa, i tifosi lo meritano. Dobbiamo ancora migliorare tanti aspetti, in compenso stiamo riuscendo a far girare anche i giocatori più giovani e di questo siamo molto contenti”.

Sulla sponda delle rondinelle, Eugenio Corini è lungi dal presentarsi alla vigilia del match con tono dimesso: “Abbiamo lavorato con intensità, ritmo e voglia. Ci siamo preparati nel migliore dei modi. Il Bologna tira molto in porta ed ha qualità. Ha giocatori bravi nell’uno contro uno e facilmente può ribaltare il match. La partita d’andata va divisa in due, abbiamo avuto difficoltà a gestire l’espulsione. Quella partita ci ha lasciato tanta amarezza, ma questo deve essere il punto da cui ricominciare. Da parte mia non è mai cambiato l’atteggiamento, così come il mio staff. Abbiamo pagato tanto, ma questo è un dato oggettivo con cui ci confrontiamo. Cercheremo di non subire defezioni per lungo periodo, per cercare di limare alcune situazioni”.

Formazioni che potrebbero risentire delle ultime mosse di mercato: il Bologna ha perso Dzemaili (direzione Cina: andrà allo Shenzhen di Donadoni)e Paz (in prestito al Lecce). In difesa uomini contati, da decifrare il centrocampo da scegliere, mentre in avanti è ballottaggio tra Santander e Palacio. Brescia con Balotelli squalificato: Ayé favorito su Donnarumma per sostituirlo.

Calcio d’inizio ore 15, gara affidata alla direzione di Doveri di Roma assistito da Giallatini e Pagliardini, con quarto uomo Serra e addetti VAR Abisso e Manganelli.

error: Content is protected !!
P