News

L’Inter sfida il Cagliari per riprendere quota. Conte: “Piedi per terra e pedalare”

Paolo Dani

MILANO C’è il Cagliari sulla strada dell’Inter ma anche tanto mercato con Antonio Conte infastidito dalle notizie che ogni giorno portano alla ribalta i nerazzurri. “I messaggi che mandate non sono chiari: sembra che stiamo comprando metà Real Madrid. Con tutto il rispetto. Noi al momento abbiamo acquistato dallo United Young che è un giocatore di 34 anni. Abbiamo preso in prestito Moses, Lazaro è andato in prestito al Newcastle. Young è arrivato per sopperire a un infortunio importante di Asamoah. So che ci sono trattative per cedere calciatori. Voi parlare di acquisti, ma io vedo anche le vendite. Ci sarà equilibrio tra entrate e uscite, quello che stiamo cercando di fare è rinforzare alcuni reparti”, ha spiegato. Intanto, in vista della gara di domani contro il Cagliari (“sono al sesto posto, è una squadra forte che sta facendo benissimo”), Conte conferma emergenza a centrocampo (“Candreva è squalificato e Lazaro è partito, abbiamo solo tre centrocampisti. Bisognerà prendere delle decisioni anche affrettate”) e invita tutti alla calma. “Essere arrivati in sei mesi a considerare negativo un pareggio con il Lecce vuol dire che è stato fatto un passo avanti. Ma bisogna rimanere molto umili e non perdere di vista la realtà, accettando anche il pareggio di Lecce. Stiamo facendo un percorso, qualcuno continua a non volerlo capire. Aver acquistato questa forte credibilità significa che qualcosa in sei mesi è stata fatta, anche i nostri tifosi devono capire che è iniziato un percorso e non lasciarsi andare a scoramenti, abbiamo perso una sola gara dall’inizio contro la Juve che è in testa. La realtà ci deve fare rimanere con i piedi per terra facendoci apprezzare quello che arriva. Stiamo sereni, se possiamo…”, l’invito del tecnico interista.

error: Content is protected !!
P