News

Il Napoli a Ferrara per non perdere l’attimo

Francesco Raiola

NAPOLI Dopo l’importante e, forse, fondamentale vittoria in Champions League a Salisburgo, il Napoli di Ancelotti si avvicina ad un altro test molto importante come la trasferta di Ferrara contro la SPAL,  dove si potrà capire se gli azzurri possono ancora aspirare al tricolore. Risultato che vale sicuramente doppio alla luce dello stop inaspettato della Juventus al Via del Mare di Lecce.

Napoli che ha vissuto una settimana positiva fuori e dentro dal campo , con la doppia vittoria contro Verona e Salisburgo, ma soprattutto con lo spogliatoio finalmente ricompattato intorno al suo allenatore. Molto significativa la corsa di Insigne verso la panchina e l’abbraccio travolgente con Ancelotti che ha messo fine a tanti dissapori che sono stati anche molto esasperati da una piazza che non perdona nulla ai suoi idoli, figuriamoci quando gli stessi sono conterranei, come Lorenzo Insigne. Settimana contraddistinta anche dal fondamentale ritorno al goal di Arek Milik che ha piegato un coriaceo Verona sabato pomeriggio, ma soprattutto dalla doppietta di Dries Mertens in Austria che ha permesso al belga di raggiungere e superare un certo Diego Armando Maradona. Proprio il Pibe de Oro da La Plata ha invitato Mertens a riflettere e ad accettare l’offerta di rinnovo propostagli da Aurelio De Laurentiis, che certamente non pareggerà le sirene cinesi, ma consente al folletto belga di continuare a sentirsi protagonista in una piazza che lo ha consacrato campione e idolo.
Intanto domani trasferta a Ferrara , campo sempre ostico, nonostante le due vittorie consecutive nelle ultime due stagioni. Ancora emergenza in difesa per Ancelotti, che non recupera ancora Manolas, Mario Rui ed Hysaj. Tornano tra i convocati invece Maksimovic e Ghoulam.
In porta Ancelotti potrebbe schierare di nuovo Ospina tra i pali, nonostante un Meret strepitoso nelle ultime partite. In difesa scelte obbligate con Malcuit e Di Lorenzo esterni, e Luperto con Koulibaly coppia centrale difensiva. Turnover a centrocampo dove potrebbero riposare sia Allan che Fabiàn Ruiz, con Callejon e Insigne esterni, con coppia centrale Elmas-Zielinski. In attacco l’unica certezza sembra essere Milik, mentre la seconda punta potrebbe essere Llorente in vantaggio su Mertens e Lozano, considerando l’impegno infrasettimanale contro l’Atalanta.
La SPAL di Semplici, al terzultimo posto e in piena crisi, dovrà fare a meno ancora di Di Francesco. Tra i pali Berisha, il terzetto difensivo vede il recupero di Vicari, in vantaggio su Felipe, insieme a Tomovic e Igor. A centrocampo esterni il polacco Reca e l’italobrasiliano Strefezza, regista Valdifiori, con gli interni Missiroli e Kurtic. In attacco punto fermo Petagna, con Floccari in vantaggio su Paloschi.
Arbitro del match sarà il sig. La Penna di Roma. Fischio di inizio alle ore 15.
error: Content is protected !!
P