News

Bologna, battuto il Cagliari e salvezza più vicina

Il Bologna torna alla vittoria e riaccende le speranze di salvezza. Nel delicato lunch match della parte bassa della classifica Pulgar e Soriano permettono agli emiliani di piegare per 2-0 il Cagliari e mettere pressione a Empoli e Spal, prime squadre fuori dalla zona rossa distanti rispettivamente una e due lunghezze. Al Dall’Ara i sardi ripropongono sostanzialmente la stessa formazione reduce dal successo sull’Inter eccezion fatta per gli squalificati Cigarini e Faragò rimpiazzati da Bradaric e Padoin, mentre tra i padroni di casa la novità nel 4-3-3 è rappresentata da Dzemaili dal 1’. Al 6’ il primo squillo della partita è per Santander, che sbuca tra due difensori del Cagliari sul cross di Dijks ma viene fermato dalla grande risposta di Cragno. Il duello si ripropone al 17’ quando El Ropero viene lanciato in campo aperto da Dzemaili ma è ancora una volta provvidenziale l’uscita del giovane portiere italiano al limite dell’area. Il paraguaiano si fa male alla spalla sinistra nel contatto e al 22’ Mihajlovic è costretto alla prima sostituzione: dentro Orsolini. Gli ospiti scaldano i guantoni di Skorupski al 28’ affidandosi al solito Barella: sponda di Pavoletti, il talento rossoblu si inserisce con i tempi giusti ma non angola la sua conclusione. La partita è intensa e a sbloccare il risultato è un episodio: al 33’ ingenuità di Bradaric che allarga in area il gomito sul cross di Soriano e l’arbitro Irrati indica senza esitazioni il dischetto.  Dagli undici metri si presenta Pulgar che spiazza Cragno con un preciso rasoterra e regala il meritato vantaggio al Bologna. La risposta del Cagliari non si fa attendere. Al 39’ Barella crossa dalla sinistra, Joao Pedro vola altissimo ma il suo colpo di testa si stampa sulla traversa e la prima frazione si chiude sull’1-0. Nella ripresa Maran manda in campo Despodov al posto di Padoin per affiancare Pavoletti in attacco ma al 50’ è Palacio a sfiorare il 2-0 con la sua conclusione che per poco non si infila all’incrocio. Intorno all’ora di gioco salgono in cattedra i due portieri: al 63’ Skorupski è miracoloso su Joao Pedro ancora pericoloso di testa, al 66’ è Cragno a ipnotizzare Orsolini che calcia centralmente. Senza ormai nulla da perdere, al 70’ il tecnico sardo lancia nella mischia pure Thereau al posto di Bradaric per l’assalto finale ma al 77’ è Soriano a chiudere virtualmente i conti anticipando Pisacane e battendo Cragno sul primo palo. Il Bologna controlla senza soffrire sino al triplice fischio: il Cagliari va ko 2-0 e vede assottigliarsi il margine sul terz’ultimo posto a soli 6 punti.

error: Content is protected !!
P