News

Liga. E’ ancora Clàsico: Real per la rivincita, Barça per la conferma

Daniele Orieti

Con la partita di questa sera tra Rayo Vallecano e Girona, alle ore 21, si aprirà la ventiseiesima giornata di Liga. Un turno importantissimo soprattutto per le squadre di vertice, con il Clásico tra Real Madrid e Barcellona ma anche per tutto il resto della classifica, dalla lotta per la Champions League e la Europa League fino alle zone più basse con la battaglia per non retrocedere, grazie ad una classifica cortissima, che rende questa stagione di calcio spagnolo sempre più interessante e sorprendente. Per questo stasera il Rayo Vallecano va alla caccia dei tre punti per avvicinarsi al Girona, sfruttando il turno interno in questo scontro diretto per la salvezza. Una giornata certamente importante per tutte, ma quando c’è il Clásico, le attenzioni vanno dirette sullo scontro tra le due squadre più forti al mondo. La Spagna e Madrid sabato sera si trasformeranno nella capitale del calcio mondiale. Sarà un match teso quello del Bernabéu, sabato ore 20.45, per tantissimi motivi. Il Barcellona con una vittoria potrebbe definitivamente allontanare il Real Madrid in classifica andando a dodici punti di distacco, mentre per i Merengues ci sarà quella voglia di riscatto dopo aver subito l’ennesima pesante sconfitta stagionale contro i blaugrana nel proprio stadio. I tifosi madridisti pretendono uno scatto di orgoglio e portare quella vittoria che tantissimo varrebbe per i Blancos sia a livello di prestigio sia per la classifica, rilanciandosi in maniera netta per la vittoria finale della Liga. Ovviamente a cercare di sfruttare questo scontro diretto ci sarà l’Atletico Madrid, anche se impegnato in una trasferta dura, domenica ore 18.30, contro il Real Sociedad. La squadra di Simeone, cercherà di ottenere in tutti i modi i tre punti, che potrebbero diventare fondamentali per questa stagione. Al quarto posto in classifica in piena lotta Champions League troviamo il sorprendente Getafe, che sarà di scena, domenica ore 16.15, sul difficile campo del Betis. Per gli ospiti la nota positiva è che i bianco verdi di Siviglia avranno le gambe più pesanti avendo disputato e perso la semifinale di Coppa del Rey appena giovedì sera. Una partita abbastanza agevole potrebbe essere quella che dovrà giocare il Siviglia, sabato alle ore 18.30, contro il fanalino di coda del Huesca, ma come ha insegnato questa pazza stagione, mai dare nulla di scontato in Liga. Ovunque ci si gioca molto, così come l’Alaves, in lotta per l’Europa, che sabato alle ore 16.15, dovrà scendere sul difficile campo del Villareal in piena zona retrocessione. Altra partita interessante sarà quella di domenica sera del Mestalla tra Valencia e Athletic Bilbao, con i padroni di casa prossimi finalisti della Coppa del Rey contro il Barcellona, alla ricerca di quella vittoria che la lancerebbe verso quello sprint finale di stagione per la qualificazione in Champions League. Per la lotta per non retrocedere, attenzione alla partita di domenica alle ore 12, tra Éibar e Celta, con gli ospiti obbligati alla vittoria ma con i padroni di casa che dovranno mettere la massima attenzione per non farsi risucchiare in situazioni di classifica pericolose. Chiuderanno questa supe giornata, lunedì sera alle ore 21, Leganés contro il Levante.

error: Content is protected !!
P