News

Il Milan soffre ma piega la Spal: decide il ritrovato Higuain

Simone Dell’Uomo

Tre punti vitali per il Milan di Gattuso, che di misura batte 2-1 la Spal e chiude il girone d’andata a 31 punti, ad una sola lunghezza dalla Lazio quarta. Corsa Champions apertissima, il Milan sfiderà le romane. Una vittoria scacciacrisi per Ringhio: nonostante la sofferenza finale la squadra ha mostrato artigli, voglio di vincere e buona organizzazione di gioco. Higuain è tornato, gol decisivo, serata fondamentale per il proseguimento di una stagione che ripartirà dopo la sosta.
Buona la gara dei rossoneri. Il Milan entra in campo bene, conduce il gioco grazie a Calhanoglu mezzala sinistra che garantisce un minimo di costruzione ad un reparto piu fisico che tecnico. Arriva in ogni modo la doccia gelata, il classico gol dell’ex: Petagna si libera in area avversaria e sfruttando una deviazione di Romagnoli beffa Donnarumma. Fortunatamente per Gattuso, il gelo dura poco: pasticcio difensivo estense, gran gol di controbalzo di Castillejo, palla che si infila sotto la traversa. Il Milan mantiene la calma ma le occasioni arrivano solo al tramonto del primo tempo, ma Bakayoko e Calhanoglu non trovano la porta. Nella ripresa Gattuso inserisce Calabria per aumentare la spinta sulle corsie esterne. il Milan muove bene il pallone e raccoglie i suoi frutti al minuto 64, il minuto della liberazione: Higuain raccoglie in area, controllo imperfetto ma destro secco. Pallone in fondo al sacco, lacrime liberatorie per Gonzalo, arrivano i cori dalla Sud. Il Milan prende confidenza e vuole chiudere la partita, San Siro respira e torna a supportare la squadra. Calhanoglu, Kessie e Bakayoko in ripartenza falliscono l’opportunità del 3-1,  il Milan rischia così ancora su Petagna su cui salva Romagnoli. Espluso Suso, nel finale la Spal prova il tutto per tutto, fin quando Donnarumma salva clamorosamente su Fares. Finisce 2-1, Gattuso respira, Milan ancora in corsa Champions.

error: Content is protected !!
P