News

Io tifo Milan. “Manca cattiveria. Ritroviamola in fretta prima che sia tardi”

Corrado Tamalio *

Ennesima chance fallita, i rossoneri non riescono più a vincere, convincere e segnare ed ora è crisi nera. Un Milan con poca tranquillità, un primo tempo praticamente non giocato e regalato agli avversari, che hanno creato più occasioni (bravo Donnarumma), un primo tempo svogliato, privo di idee con una squadra frenetica, incapace di trovare soluzioni offensive. I rossoneri sono facilmente attaccabili quando le squadre avversarie hanno campo e spazi, andando in difficoltà in fase di marcatura. Nella seconda parte della gara il Milan prende campo, con il solito possesso palla, ma non prende campo, tira in porta con azioni solitarie dettate dalle giocate dei singoli, ma gioco e trame offensive non se ne vedono e quando viene a mancare anche Suso per gli attaccanti calano le tenebre continuando nel digiuno di reti. Ancora una volta i cambi voluti da Gattuso non portano variazioni con la sola eccezione di Conti che continua ad aumentare il minutaggio in gara. Un pari e tanti rimpianti perché la situazione di classifica e di spogliatoio sta diventando complicata. E’ dal 1984 che i rossoneri non rimanevano a secco per cui i problemi esistono e non sono colpe degli attaccanti se non c’è un centrocampo che non mette gli attaccanti in condizione di fare il loro lavoro. E lo dico da ex attaccante, perché senza i miei compagni avrei avuto difficoltà a fare quello in cui sono riuscito. La bravura del singolo non basta, non può bastare. Manca cattiveria nelle conclusioni sotto porta. Domani c’è la Spal e la sfida può essere determinante per tanti motivi, ma soprattutto per allontanare una volta per tutte le paure di questi giorni. Gambe in spalle e…..pedalare!!!!

* ex calciatore, tifoso Milan

error: Content is protected !!
P