News

Il Milan non sfonda, il Bologna sorride e Inzaghi salva la panchina

Simone Dell’Uomo

Altri due punti buttati alle ortiche per il Milan, che a Bologna non va oltre uno scialbo 0-0 e non approfitta del passo falso della Lazio. Punto d’oro per Inzaghi che salva la panchina, altro amaro in bocca per Gattuso dopo l’eliminazione di Atene. Scappa l’Inter, spera la Roma. È mancato il guizzo vincente, la squadra mostra preoccupante discontinuità. È il Milan a fare la partita, nonostante l’assenza dei prolungati elementi qualitativi a centrocampo. Il Bologna è tecnicamente uno degli avversari più deboli proposti da questa Serie A. Higuain accorcia sui centrocampisti, chiede il pallone e funge da trequartista. Proprio il Pipita costruisce il primi affondi ma non riesce a graffiare. Gattuso imposta la gara sulle sue catene, con Suso a premiare Calabria e Calhanoglu quelle di Rodriguez. Buono il movimento del pallone, Calha conclude due volte ma non trova la porta. Per alzare il ritmo Gattuso alza la difesa, Palacio sente l’odore del sangue e affila le armi, ma Donnarumma salva due volte. Uno in due tempi, uno in uscita. Nel secondo tempo stessa trama: Bologna arroccato a difendere. Potrebbe offendere di più, ma Inzaghi resta troppo attento a portare a casa il punto. Il Milan alza il ritmo e fraseggia stretto sulla trequarti offensiva. Si accende Calhanoglu, che mostra stasera segnali confortanti ma non colpisce. Dopo un primo tempo avulso dal gioco si accende anche Cutrone che duetta col Pipita, i due vanno più volte alla conclusione ma non cambiano le sorti. Gattuso sorprende tutti e quando il gol sembra arrivare toglie proprio Cutrone per Castillejo. La mossa chiaramente non paga ed i felsinei prendono coraggio. Clamorosa ingenuità di Bakayoko, doppio giallo in 3 minuti e Milan in 10. Gattuso in difficoltà e Dall’Ara galvanizzato. Inzaghi sogna il colpo grosso: fuori Poli dentro Orsolini. Proprio l’ex funambolo dell’Ascoli, una delle poche note liete dell’inizio di stagione bolognese, impensierisce Donnarumma su calcio piazzato. Nel finale si allunga il Milan per il colpo di coda finale, Dzemaili in transizione però delude ancora: prima pasticcia col pallone, poi tocco per un Palacio in fuorigioco. Finisce in parità: Inzaghi apparentemente salvo, punto prezioso. Gattuso recrimina coi suoi: altri due punti gettati alle ortiche. La corsa Champions procede lemme lemme, la Roma spera.

error: Content is protected !!
P