News

Premier. Sarri contro Ranieri, è derby italiano in Chelsea-Fulham

Simone Dell’Uomo

L’attesa è finita. Dopo l’antipastino di domenica scorsa che ha parzialmente arrestato la fame di calcio degli amanti della Premier, il campionato inglese entra nel vivo. In arrivo infatti la domenica dei tre derby, quelli scoppiettanti, quelli da far vibrare i maggiori schermi planetari. Domenica è infatti in programma Chelsea-Fulham: sarà Sarri contro Ranieri. Claudio torna a casa, proprio nella sua Stamford Bridge. Al tecnico romano servono punti, perchè malgrado il successo all’esordio ottenuto battendo 3-2 il Southampton, i cottagers son rimasti fermi all’ultimo posto, complice l’evoluzione degli altri risultati dell’ultimo turno. Due gol incassati che preoccupano Ranieri, che sa benissimo di quanto dovrà lavorare sulla fase difensiva. Claudio cercherà in ogni modo lo scherzetto, cercando di rovinare la domenica ai tifosi di quella che è stata la sua casa per tantissimi anni, Stamford Bridge. Già, Stamford Bridge per l’appunto, odierna dimora di Maurizio Sarri, un Sarri che dovrà riscattare la sua prima sconfitta in Premier, demolito sabato scorso dai colpi di un Tottenham in stato di grazia. Le sconfitte fanno bene, per i blues una vera e propria Wake Up Call. E proprio Sarri potrebbe riconquistare il terzo posto, perchè gli Spurs distanti due punti attraversanno pochissimi metri per affrontare il vero e proprio terrificante derby di giornata, Arsenal-Tottenham. Scenario? Naturalmente l’Emirates, gremito come le grandi occasioni. Probabilmente avrà perso il vecchio fascino dei derby di Highbury, ma a Londra non esiste derby più sentito di questo. Il Tottenham fa sul serio, da anni ha scavalcato l’Arsenal, sono gli Spurs a comandare nel Nord di Londra. Una rivalità che dura da secoli, quando i piccoli Gunners emigrarono da Woolwich per stabilizzarsi nel territorio di Tottenham Hale, trasferimento mai gradito ai sostenitori dei Lillywhites. Pochettino rilancerà Eriksen e Son dal primo minuto, in grado assieme ad Alli e Kane di comporre un poker offensivo che tatticamente vanta pochi eguali al Mondo. Dall’altra parte un Aubameyang finalmente in stato di grazia: pagata la scelta dei Gunners di aspettarlo e coccolarlo. La presenza del solidissimo Torreira a centrocampo ha sprigionato le qualità di Xhaka, liberato dai compiti difensivi. Pochettino ed Emery sono amici, entrambi amanti del calcio offensivo: sarà un derby spettacolare, probabilmente il più competitivo degli ultimi anni. Il Tottenham giocherà in trasferta ma rappresenta un dispositivo rodato, l’Arsenal al primo anno di progetto Emery sta crescendo pian piano, ma attenzione alle sue imprevedibili fiammate di gran football, come già mostrato col Leicester. Tre punti dividono le squadre: Spurs terzi a quota 30, Gunners quinti a 27. In mezzo il Chelsea a 28: in arrivo primi segnali importanti nella corsa Champions. Alle 17.15 tempo di un altro derby inimitabile, perchè si affrontano le due potenze della città di Liverpool: ad Anfield arriva l’Everton, lanciatissimo dai 13 punti ottenuti nelle ultime 6 gare. Marco Silva sta dimostrando di essere un ottimo allenatore in rampa di lancio, il suo undici vola trascinato da un Gilfy Sigurdsson finalmente maturato e continuo. Dopo la sconfitta di Parigi che ha allontanato Klopp dagli ottavi di Champions, i Reds devono reagire e concentrare tutte le loro forze su una Premier che li vede distanti ancora soltanto due lunghezze dal Manchester City capolista. Man City che sarà protagonista sabato, quando all’Etihad ospiterà la rivelazione Bournemouth. L’idea di chi scrive è che tra due squadre che giocano bene a calcio vince sempre quella più forte, in questo caso l’undici di Guardiola altresì rinfrancato dal pari di Lione che ha virtualmente consegnato gli ottavi di Champions alla società di Mansour: in arrivo una goleada? Non solo City, sabato in campo anche uno United che se in Coppa dei Campioni vola, in campionato fatica. Sarà difficilissimo conquistare la Champions, complice un rendimento a corrente alternata evidenziato dai problemi offensivi di una squadra che proprio non riesce ad esprimersi attraverso necessaria continuità. Domani United al Sud, a Souhtampton per l’esattezza, contro Saints risucchiati in zona retrocessione e quindi a caccia di punti per ripartire. Attenzione a Danny Ings e Charlie Austin, punte di Hughes che sanno evidenziare grande temperamento nelle grandi occasioni. Domani in campo anche tutte le gare salvezza, match equilibrati ma fondamentali per il proseguimento del campionato di tante compagini in difficoltà. Dal Newcastle tredicesimo al Fulham sono 8 squadre in 4 punti, una terribile bagarre senza precedenti. In questo momento saluterebbero Saints, Cardiff e Cottagers, trittico a quota 8. A quota 9, una quota piuttosto instabile, proprio Palace e Burnley, che domani si affronteranno al Selhurst Park. Il pareggio d’Old Trafford ha parzialmente riscattato un ottobre magrissimo di punti, ma Hodgson sa che domani non può proprio sbagliare. Sarà una partita tesa, combattuta, equilibrata. E Roy avrà bisogno del miglior Zaha per scardinare la difesa di Sean Dice. Il suo Burnley, lontano parente di quello visto l’anno scorso quando conquistò l’Europa League, sta accusando mentalmente la prematura eliminazione europea e nonostante una preparazione partita a fine giusto continua a navigare in acque drammaticamente torbide di classifica, specialmente dopo il ko interno col Newcastle di lunedì sera. Newcastle che dopo una sfortunatissima crisi senza precedenti ha trovato tre pesantissime vittorie consecutive, tre fantastici successi che premiano la scelta della società di confermare Rafa Benitez in panchina, un Rafa che va detto sempre appoggiatissimo dalla piazza. Domani la Toon Army ospiterà il West Ham, un West Ham che malgrado gli ingenti investimenti estivi dista soltanto tre punti dalla zona retrocessione, proprio come il Newcastle: vietato perdere. Dopo la sosta è partito forte anche l’Huddersfield, che domenica scorsa ha mostrato tacchetti e attributi al Molineaux, rovinando il weekend dei Wolves. Domani gara importante col Brighton: Wagner sogna la seconda vittoria consecutiva per aumentare le chances salvezza. Duello intrigante tra Leicester e Watford, che navigano comodamente a metà salvezza: vincerà l’allegria delle volpi o la potente ossatura delle Hornets? Al King Power previsti gol e spettacolo. In arrivo dunque un altro grande weekend di calcio inglese, ma intanto gustatevi l’antipastino in programma in Galles: Cardiff-Wolves, vecchie regine di Championship oggi protagoniste in Premier.

error: Content is protected !!
P