News

Serie B. Pescara e Verona alla prova del nove contro Crotone e Ascoli

Maurizio Spreghini

Infrasettimanale per la cadetteria che tra oggi e domani scenderà in campo per la decima giornata. Già posticipata a data da destinarsi Spezia-Benevento, ha prevalso il buonsenso e l’ordine delle prefetture  vista l’allerta meteo che incombe in Liguria. Stroppa è stato esonerato, a Crotone sarà Massimo Oddo a dirigere la squadra. Oggi alle ore 21 andranno in scena sei gare, domani sera sempre alle ore 21 le altre due. Nella giornata odierna  Il Pescara capolista è atteso a Cosenza con l’obiettivo di riscattare la sconfitta casalinga contro il Cittadella, ma di fronte troverà una squadra assetata di punti salvezza. La diretta inseguitrice Hellas Verona, tornata a vincere dopo un lungo digiuno, che gli è valso la prima posizione a spese dello stesso Pescara,  sarà di scena ad Ascoli. Impegno fuori dalle mura amiche anche per una delle dirette inseguitrici, quel Palermo rigenerato dalla cura Stellone  che farà visita al Carpi. Brucia ancora tra i rosanero il pareggio interno con il Venezia,  dopo aver a lungo dominato, si è dovuta accontentare di un solo punto la compagine siciliana.  Il Foggia reduce dalla rimonta subito allo Zaccheria ad opera del Lecce, si gioca al Tombolato  contro il Cittadella la sua chance per tornare fuori dalle zone pericolose della classifica. Davanti avrà però la formazione capace di fermare all’adriatico la capolista. Il Venezia che con Zenga sembra aver trovato la strada giusta, per lui due pareggi in altrettante gare dopo la debacle iniziale,  sarà in scena a Cremona.  Perugia e Padova concludono il palinsesto odierno, in un match che vedrà impegnate due squadre subito a ridosso della zona rossa. Perdere, per una delle due, significherebbe capitolare nelle paludi dei bassifondi. Domani sera, in uno dei due posticipi,  la Salernitana sfiderà il Livorno, mentre nell’altro il Lecce al Via Del Mare ospiterà il Crotone.  Se da una parte Salerno spera di riscattare il pareggio di Crotone, vincendo  riprenderebbe il terzo posto, dall’altra i toscani, reduci dalla prima vittoria in campionato, sperano in un’altra prestazione come quella dell’Armando Picchi sull’Ascoli. Match che promette spettacolo sarà quello che andrà in scena a Lecce, due squadre in salute con i presupposti di buon calcio. Specialmente per l’avvento di Oddo sulla panchina del Crotone: a Stroppa fatale il passo falso casalingo con la Salernitana, perché nelle sue precedenti esperienze a Pescara e Udine dalle sue squadre si è sempre assistito a del buon calcio a viso aperto.

error: Content is protected !!
P