News

Domani Inter-Parma. Spalletti: “Tre punti poi testa al Tottenham”

Domani pomeriggio Inter-Parma (sfida in programma alle 15) darà il via alla quarta giornata di campionato dopo la sosta per le nazionali. Per i nerazzurri il match contro i ducali è fondamentale. Oltre a dover dare continuità alla vittoria di Bologna, l’ambiente interista vuole arrivare nel migliore dei modi alla prima in Champions contro il Tottenham dopo anni di attesa e sofferenza calcisticamente parlando. Prima del tour de force che attende Icardi e compagni è doveroso pensare al Parma come ha sottolineato Spalletti alla vigilia. “Prima abbiamo l’obbligo di vincere in maniera convincente la partita di domani. Il Parma è una squadra che ha un passato glorioso e quindi conosce le difficoltà di alcune partite. Ci sono giocatori come Bruno Alves ed Inglese che vanno a sopperire l’inesperienza di alcuni componenti della rosa. Sarà molto importante mantenere l’equilibrio. Mi aspetto un Parma raccolto pronto a colpire in ripartenza, soprattutto con Gervinho. Per questi motivi, proporre un buon palleggio potrebbe creare apprensione alla loro tattica Per quanto riguarda la formazione è chiaro che verrà scelta secondo tanti parametri. Va tenuto in considerazione che abbiamo due partite ravvicinate oltre ovviamente ai dati dell’allenamento. Comunicherò gli undici titolari domani alle 14. Martinez dobbiamo valutarlo nei prossimi giorni, obiettivamente la vedo dura”. Il tecnico è poi intervenuto sul primo vero tour de force che attende i nerazzurri. “E’ arrivata una tappa importante per il nostro percorso. Dobbiamo farci trovare pronti. Inizia ora un ciclo importante di partite che ci siamo guadagnati lo scorso anno. Ci saranno pressioni fisiche ed emotive ma abbiamo un gruppo di giocatori che ci permette di sopperire a questi periodi intensi nei quali si giocherà ogni tre giorni. Dobbiamo assolutamente evitare di farci intimorire dalla novità della competizione. Il mio desiderio è quello di poter contare su una squadra matura. Tutti devono farsi trovare pronti quando ci sarà bisogno. Gagliardini rimane un grande giocatore e mi è dispiaciuto lasciarlo fuori dalla lista Champions ma si devono fare delle scelte non è una bocciatura”. Spalletti ha risposto anche ad alcune domande inerenti alla presentazione del libro di Francesco Totti. “Non sono stato invitato? Vorrà dire che gli farò una sorpresa. Ho letto tutti i libri dei giocatori che ho allenato e a maggior ragione leggerò il libro di un grande campione come lui”. Il Parma ha invece l’arduo compito di far punti a San Siro. I gialloblu al momento fermi ad un solo punto conquistato nella prima giornata contro l’Udinese, hanno giocato con coraggio contro la Juventus. D’Aversa è stato chiaro in conferenza: “L’Inter è una squadra costruita per competere contro la Juve, sono fortissimi. Sarà essenziale approcciare bene la partita, giocheremo in uno degli stadi più belli ed importanti d’Italia e non vogliamo farci trovare impreparati. Le scelte di formazione non ve le svelo perché ho ancora dei dubbi e voglio far mantenere alta la concentrazione”.

error: Content is protected !!
P