News

Ronaldo ancora a secco ma la Juve cala il tris: 2-1 al Parma

Cristiano Ronaldo resta a secco ma la Juventus cala il tris. A Parma la squadra di Allegri non brilla, anzi nel primo tempo soffre i ritmi imposti dai padroni di casa e mostra di essere ancora un cantiere aperto, ma alla fine vince 2-1 con merito. Un match nato in discesa per i bianconeri, ai quali bastano meno di due minuti per passare in vantaggio, proprio come successo due settimane fa nella trasferta sul campo del Chievo Verona: allora ci pensò Khedira, stavolta invece è Mario Mandzukic a sfruttare al meglio il cross di Cuadrado dalla destra, vincere un rimpallo e poi battere Sepe da due passi. La rete subita però non spaventa il Parma, disposto da mister D’Aversa con un ordinato 4-3-3 in cui spicca il vivace tridente formato da Di Gaudio, Inglese e Gervinho. Proprio l’ex attaccante giallorosso semina il panico nell’area bianconera all’8’: solo un intervento disperato di Cuadrado su Di Gaudio evita il pareggio dei ducali. La partita è equilibrata, la Juventus mantiene il possesso palla ma il Parma è pericoloso in contropiede. Khedira impegna Sepe all’11’, Stulac colpisce la parte alta della traversa tre minuti dopo con un’insidiosa punizione. Poi ci provano ancora Bernardeschi e Ronaldo da una parte e ancora Stulac dalla lunga distanza dall’altra. Al 33’ arriva il pareggio dei ducali: Gobbi crossa dalla sinistra, Inglese prolunga la traiettoria di testa mettendo fuori tempo Szczesny e Gervinho spinge il pallone in rete. Il gol è meritato e il Parma lo conferma nel finale del primo tempo procurandosi un’occasione enorme per passare in vantaggio: Gervinho scappa dalla parte di un Cuadrado in difficoltà e libera Rigoni in area, ma il centrocampista dei ducali calcia addosso al portiere avversario. Nel mezzo c’è anche un’opportunità per la Juve con Bernardeschi fermato in uscita da Sepe: troppo poco per i bianconeri, che però a inizio ripresa cambiano marcia, complice anche un calo fisico del Parma. Khedira e Ronaldo non inquadrano la porta sprecando due buone chance nei primi minuti, ma il gol degli ospiti arriva al 58’: il solito, prezioso Mandzukic libera in area Matuidi con un colpo di tacco, il sinistro del francese è potente e imparabile per Sepe. D’Aversa manda in campo Deiola e Da Cruz per restituire energie alla sua squadra, ma il match resta nelle mani della Juventus. Il nuovo entrato Douglas Costa sfiora il terzo gol al 73’ con un gran sinistro dalla distanza che colpisce la parte esterna del palo, Ronaldo ci prova in tutti i modi ma ancora una volta senza fortuna. Nel finale il Parma si getta in avanti con orgoglio alla ricerca del pareggio, ma l’unica buona occasione è un contropiede concluso da Di Gaudio con un destro impreciso dai venti metri. La Juve vince e resta a punteggio pieno dopo tre giornate, nove punti per trascorrere la prima sosta in piena tranquillità. Il Parma resta invece a quota un punto, in fondo alla classifica, e alla ripresa del campionato avrà un altro duro impegno sul campo dell’Inter.

error: Content is protected !!
P