News

Domani Juve-Lazio. Inzaghi: “Non c’è solo Cristiano, contro di loro servirà la gara perfetta”

La sconfitta con il Napoli alle spalle, come alle spalle Inzaghi ha gettato la telefonata con il presidente Lotito che ha scatenato una vera e propria bufera. Domani c’è la Juve e il tecnico biancoceleste pensa solo all’impegno all’Allianz Stadium. “Quella di domani a Torino è una partita bellissima da giocare. Lo sapevamo fin dalla stesura del calendatio quando ci aveva regalato due partite difficilissime per il nostro esordio. Faremo tesoro degli errori fatti contro il Napoli anche se quella di domani è una gara difficilissima anche se in questi anni abbiamo dimostrato di saperle giocare gare come queste. Qualche elemento deve ancora migliorare la condizione fisica, ma lo sapevo. Siamo concentrati solo su questa Juve e speri che domani l’esito ci dia ragione”.  Poi il tea si sposta sul famoso video e la sfuriata di Lotito. “Confronti tra allenatore e presidente ci sono tutti i giorni – aggiunge Inzaghi – E’ successo perché io pretendo tanto sia dalla mia squadra che dalla società. L’importante è che questi confronti siano costruttivi e che come sempre capita, nella telefonata successiva ci sia stata una risata in conclusione. Ci conosciamo da quindici anni con il presidente e lavoriamo entrambi per il bene della nostra Lazio”. Parentesi chiusa, si ritorna al campo e alla sfida di Torino. Altro tema, il malessere della difesa: “Questa cosa dovrà essere migliorata perchè non dovevamo prendere il primo gol con il Napoli. Fossimo arrivati all’intervallo in vantaggio, forse sarebbe finita diversamente. Non dobbiamo avere cali di tensione e di rendimento, perchè in questo campionato è tutto più difficile, non possono esserci cali di tensioni. Ci vuole un’attenzione ben salda”. Davanti alla Lazio a guidare la Juve, il miglior giocatore del pianeta. “La Juve – aggiunge Simone Inzaghi – non è soltanto Cristiano Ronaldo. I bianconeri hanno una rosa di grandissima qualità anche se è chiaro che Ronaldo avrà un’attenzione particolare”.  Tema formazione e l’infermeria che ancora non si svuota. “Per quanto riguarda Berisha, ha avuto un problema ad Auronzo poi in Germania abbiamo deciso di rallentare un po’ il protocollo che avevamo stabilito per non forzare il rientro, ma conto di rivederlo contro il Frosinone nella prossima gara interna. Di Luiz Felipe spiace particolarmente perchè fino a che non si è fatto male stava facendo una grande gara, spero di riaverlo a disposizione dopo la sosta. Come giocheremo? Con questo schieramento lo scorso anno abbiamo avuto la possibilità di giocare belle partite contro la Juventus. Abbiamo lavorato molto per correggere gli errori fatti contro il Napoli. Ho la possibilità di cambiare spesso. Ascolto tutti ma decido sempre io, con la mia testa – ha concluso Inzaghi – Speriamo che ci sia qualche vittoria in più rispetto allo scorso anno. Ma adesso testa solo a Torino e alla Juve”.

error: Content is protected !!
P