News

International Champions Cup. Per la Roma un esame Real

Ultimi spiccoli di America e di International Champions Cup che domani notte (alle 2.25 di mercoledì 8 agosto) vedrà scendere in campo Real Madrid e Roma per l’ultimo atto della competizione prima di far rientro in sede. Una sfida che come le altre non deve indurre in particolari tentazioni, nè esaltare nè abbattere viste le formazoni largamente rimaggiate con le quali i vari club si sono presentati all’appuntamento. Comunque, al di là del risultato, un test importante, sia per i Blancos che tra pochi giorni saranno impegnati nel primo impegno ufficiale della stagione, la Supercoppa Europa contro i cugini dell’Atletico a Tallin, sia per la Roma che di tempo ne ha ancora per preparare l’esordio in campionato contro il Torino. Un test importante per saggiare condizione atletica e fisica e atteggiamento tattico che in questo caso interessa molto sia Lopetegui che Di Francesco. Una sconfitta e una vittoria per i giallorossi, passati dal 4-1 subito contro il Tottenham al 4-2 on rimonta contro il Barcellona. Chiaro che Di Francesco voglia vedere ulteriori segnali di crescita in attesa della chiusura del mercato che potrebbe portare qualche altro pezzo da aggiungere al mosaico giallorosso. Di contro un Real reduce dalla vittoria netta sulla Juventus, peraltro priva dei pezzi migliori. Si gioca al MetLife Stadium (calcio d’inizio alle ore 2,05 ora italiana) di mercoledì otto agosto. Tante certezze e pochi dubbi per Lopetegui, che dovrebbe schierare il suo Real con il suo collaudato 4-2-3-1 con Keylor Navas tra i pali, difesa a quattro composta da Carvajal, de Felipe, Nacho e Reguilon. Kroos e Valverde giocheranno in mezzo a fare densità, con il trio formato da Bale, Ceballos (che sta sostituendo egregiamente Luka Modric) e Isco a ridosso dell’unica punta Karim Benzema. Di Francesco votato invece al suo canonico 4-3-3, anche se il tecnico giallorosso si porta dietro tanrti dubbi sull’undici da schierare. Tra i pali Mirante in questo momento sembra stare meglio rispetto allo svedese Olsen che è arrivato da poco e ancora conosce altrettanto poco i compagni di reparto. Solita difesa a quattro, con Florenzi, Manolas, Juan Jesus e Pellegrini, anche se i dubbi regalano qualche opportunità anche a Santon, Marcano e Bianda. Nei tre di centrocampo, giocheranno Cristante e De Rossi, mengtre l’ultima maglia a disposizione se la giocano Pastore e Strootman. In avanti, tridente classico con Dzeko punta di riferimento centrale con Under e Perotti che vanno al ballottaggio con Kluivert e Schick, ma che al momento sembrano partire leggermente avanti. Il resto lo scopriremo domani notte quando in Italia saranno le 2,05 di mercoledì 8 agosto. Queste le probabili formazioni prima del via:

Real Madrid (4-2-3-1): Navas; Carvajal, de Felipe, Nacho, Reguilon; Kroos, Valverde; Bale, Ceballos, Isco; Benzema. Allenatore: Lopetegui

Roma (4-3-3): Mirante; Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Pellegrini; Cristante, De Rossi, Pastore; Under, Dzeko, Perotti. Allenatore: Di Francesco

 

error: Content is protected !!
P