News

Gruppo B. Spagna, col Marocco pari batticuore. Iberici primi davanti al Portogallo

dall’inviato Massimo Ciccognani

KALINGRAD Gruppo B da batticuore. Passa la Spagna come prima di girone davanti al Portogsllo, secondo. Ma che sfide dalle grandi emozioni. Spagna due volte costretta a rincorrere il Marocco, prima col gol di Boutaib pi con quellodi El Nesryi, ripresi da Isco e Aspas in un drammatico finale. Portogallo inchiodato sull’1-1 dall’Iran con Tonaldo che ha sbagliatoil rigore del possibile 2-0 e lusitani secondi per aver segnato meno degli iberici. La partita. Spagna per blindare il posto nel gruppo B, con un orecchio alle notizie provenienti da Saransk, dalla Mordovia Arena dove si gioca Iran-Portogallo. Tutto può succedere in un gruppo dai sottili fili di equilibrio. Alla Spagna basta un punto per la matematica, tre per il terzo posto. Marocco invece già eliminato ma con la voglia di chiudere nella maniera più decorosa possibile il suo mondiale. Nella Spagna spazio per Thiago Alcantara. E così è proprio il Marocco a fare subito la partita e a passare in vantaggio grazie ad una indecisione tra Sergio Ramos e Iniesta che lancia Boutaib verso De Gea trafitto con un rasoterra sotto le gambe. Spagna col solito giro palla, lento e lezioso, ritmo basso. Ma il vantaggio marocchino dura il breve volgere di cinque minuti, giusto il tempo di permettere a Don Iniesta di riscattarsi dell’errore precedente per dare il via ad un’azione travolgente con cross teso dalla linea di fondo sul quale si è fiondato Isco con il malagueno che non ha avuto difficoltà a metterla dentro. Tutto da rifare e bene per la Spagna, mentre a Saransk è ancora 0-0. Ma il Marocco non molla. Ziyech conferma quanto di buono fatto vedere nelle precedenti due giornate, una spona nel fianco per una retroguardia non propriamente attenta. Tanto che Boutaib per poco non approfitta dell’ennesima leggerezza del pacchetto arretrato spagnola, ma stavolta è bravo De Gea ad ipnotizzarlo al momento della conclusione. La Spagna cresce, trascinata da un immenso Iniesta che la prende per mano. Baricentro avanzano, Thiago dimostra di aver un buon feeling con il fantasista del Barcellona e duettano che è un piacere. Isco si muove bene tra le linee, così come gran movimento di Diego Costa al quale però di palle giocabili ne arrivano poche. Spagna in pressione e Marocco alle corde, mentre da Saransk arriva la notizia del vantaggio Portogallo con Quaresma che al momento cambia l’equilibrio del girone con i lusitani primi, spagnoli secondi. Ripresa con la Spagna alla ricerca del nuovo vantaggio. Spingono le Furie Rosse, ma occhio alle ripartenze marocchine con Amrabat che dai venticinque metri fa partire un tiro di esterno collo che fa ballare la traversa con De Gea impassibile. Spagna che torna a manovrare a suo piacimento. Bravo Isco a sfruttare l’inserimento tra le linee per farsi trovare pronto su un cross millimetrico dalla destra. Colpo di testa a colpo sicuro, Saiss salva tutto. Ancora punteggio in equilibrio mentre a Saransk Cristiano Tonaldo, e fa notizia, sbaglia un calcio di rigore, facendosi intuire la traiettoria da Ali Beiranvand. Punteggio che resta 1-0 per il Portogallo e Spagna sempre seconda mentre i minuti da giocare sono venti. Spagna padrona del campo, ma di reali occasioni pari quasi allo zero. Il Marocco, generoso però non molla, sa di aver gettato il cuore oltre l’ostacolo e fino alla fine non molla. Si difende coi denti e ci crede. E fa bene perché a nove dalla fine trova l’insperato vantaggio. Su azione da calcio d’angolo, Ramos si perde El Nesyr col ragazzino che salta altissimo e la piazza alle spalle dell’impassibile De Gea: 2-1 Marocco, che emozioni, mentre il Portogallo è sempre avanti 1-0. Ma finendo così non cambierebbe la situazione perché la Spagna sarebbe sempre seconda. Mentre sugli spalti fanno festa i tanti tifosi marocchino che torneranno pure a casa, ma a testa alta avendo la squadra di Renard giocato un buon mondiale. La Spagna adesso non ha più nulla da difendere e attacca a testa bassa e proprio nel finale la pareggia con Aspas prima giudicato in posizione irregolare poi gol convalidato grazie al Var. E in contemporanea pari dell’Iran su calcio di rigore e adesso Spagna prima, Portogallo secondo col solo recupero da giocare. E finisce qui, con la Spagna che con anta sofferenza ma con altrettanto orgoglio, firma il primo posto e negli ottavi sfiderà la Russia, mentre il Portogallo, secondo, se la vedrà con l’Uruguay.

error: Content is protected !!
P